La biodiversità nel terreno agrario

Allegati

19/nov/2010 17.30.39 Accademia dei Georgofili Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

logo2.tif

COMUNICATO STAMPA

 

La biodiversità nel terreno agrario

 

Nel terreno agrario vi è un mondo di microrganismi viventi (come microbi, microfauna, mesofauna) che direttamente o indirettamente influenzano lo sviluppo e le funzioni delle piante coltivate, anche con rapporti di simbiosi (micorrize e noduli azotofissatori dei legumi). Esiste quindi una biodiversità fuori dal terreno, della cui natura generalmente e più facilmente ci si preoccupa, ma esiste anche una biodiversità terricola alla quale si stanno dedicando le dovute attenzioni e si sta riconoscendo un ruolo di primario interesse agrario. Basti ricordare che in un ettaro di terreno ci sono da 3 a 10 tonnellate di microbi.

A questa biofase terricola è stata dedicata dai Georgofili una giornata di studio, per illustrare lo stato di avanzamento delle conoscenze scientifiche, anche con il contributo della moderna genetica molecolare, proteomica e metagenomica.

L’argomento sarà ulteriormente approfondito in un’altra giornata di studio, il 6 dicembre prossimo, su: “Il metagenoma del suolo: problematiche di ricerca e prospettive applicative”.

 

Giulia Bartalozzi

Ufficio Stampa

 

Accademia dei Georgofili

Logge Uffizi Corti - 50122 Firenze

Tel. 055 212114

Cell. 338 3901467

e-mail: ufficio.stampa@georgofili.it

 

www.georgofili.it

www.georgofili.info

http://www.facebook.com/profile.php?id=100001618220432&ref=ts

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl