Difesa delle colture da patogeni e parassiti trasmessi per seme

Allegati

12/gen/2010 15.16.33 Accademia dei Georgofili Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

logo2.tif

COMUNICATO STAMPA

 

Difesa delle colture da patogeni e parassiti trasmessi per seme

 

In una giornata di studio su “Difesa delle colture da patogeni e parassiti trasmessi per seme”, svolta oggi presso l’Accademia dei Georgofili, è stato evidenziato che il seme rappresenta ancora oggi il mezzo più largamente usato per la riproduzione delle colture. Storicamente esso ha avuto un ruolo fondamentale per lo sviluppo dell’agricoltura, essendo la sede dei caratteri selezionati dall’uomo per far fronte alle sue crescenti e diverse esigenze.

Purtroppo però il seme può essere anche vettore di patogeni e parassiti che, come primo effetto, causano un aumento della quantità iniziale di inoculo nella coltura, favorendo lo sviluppo di epidemie. La disseminazione dei patogeni attraverso il seme è di grande importanza pratica anche perché può introdurre il patogeno in aree in cui ancora non è presente, perché permette al patogeno di moltiplicarsi e perché particolarmente gravi e dannose sono le conseguenze dell’attacco del patogeno quando interessa colture all’inizio della loro fase di crescita.

I danni causati dai patogeni trasmessi per seme sono dunque elevati: essi principalmente derivano dalla perdita di prodotto e dalla riduzione della sua qualità.

 

 

Giulia Bartalozzi

Ufficio Stampa

 

Accademia dei Georgofili

Logge Uffizi Corti - 50122 Firenze

Tel. 055 212114

Cell. 338 3901467

e-mail: ufficio.stampa@georgofili.it

 

www.georgofili.it

www.georgofili.info

http://www.facebook.com/profile.php?id=100001618220432&ref=ts

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl