Comunicato LAV. VOGLIAMO UN CIRCO UMANO: OGGI CENTINAIA DI SCUOLE PRIMARIE A LEZIONE CON LA LAV PER IMPARARE IL RISPETTO DI TUTTI I VIVENTI

03/dic/2010 15.26.50 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato stampa LAV

 

VOGLIAMO UN CIRCO UMANO: OGGI CENTINAIA DI SCUOLE PRIMARIE A LEZIONE CON LA LAV PER IMPARARE IL RISPETTO DI TUTTI I VIVENTI

*   La mobilitazione “Vogliamo un circo umano” organizzata dalla LAV il 4 e 5 dicembre 2010 in centinaia di piazze d'Italia per raccogliere firme in favore della riconversione dei circhi in spettacoli senza animali, oggi 3 dicembre coinvolge centinaia di scuole primarie in tutta Italia, attraverso la proposta di una specifica attività didattica sul tema.


Con il materiale didattico “A scuola di diritti”, pensato per le classi delle scuole primarie, la LAV mette a disposizione dei docenti una proposta educativa interattiva per giocare e discutere con i bambini, accompagnandoli  in una scoperta consapevole e rispettosa del mondo animale.
10 schede per giochi di gruppo, riflessioni e scambi di idee, in un percorso guidato dall’insegnante e animato dalla curiosità dei ragazzi. Il kit educativo e la cartella con le schede didattiche e i giochi sull'argomento sono scaricabili sul sito della LAV nella sezione dedicata a
Scuola e Formazione.  È sufficiente compilare il modulo per avere tutto il materiale necessario. Il Settore Educazione della LAV è sempre disponibile, a titolo gratuito, ad inviare ulteriori informazioni a tutte le scuole interessate e a realizzare degli incontri in classe sul tema dei circhi, con il supporto di personale specializzato.


Per l’occasione la LAV propone, inoltre, un volantino-gioco con il quale i bambini possono divertirsi e imparare perché gli animali nei circhi non si divertono affatto! Per i più piccoli, inoltre, anche un nuovo numero della rivista LAV 'Piccole Impronte'. Immancabile lo zampino di BatBilbo, protagonista dei fumetti LAV, questa volta alle prese con il mondo circense. Ce la farà il nostro eroe a dimostrare che il circo è più bello se ad esibirsi sono gli umani, e non gli animali? Noi crediamo di sì.


Il tema di questa attività didattica ha origine dal fuorviante modello educativo proposto dal circo con animali e dalle condizioni di vita imposte ai circa duemila animali detenuti nei circhi italiani, secondo stime della LAV. Questi animali non si divertono perché sono costretti con metodi coercitivi a imparare movimenti e azioni che mai eseguirebbero in natura, strappati alle loro mamme spesso in tenera età, sottratti ai loro habitat e alle loro abitudini, rinchiusi nelle gabbie in condizioni di grave disagio. Sono esseri viventi ridotti a burattini spaventati, indotti a comportamenti umilianti e ridicoli, secondo le regole di uno spettacolo discutibile sul piano etico, e anacronistico.


Lo Show offerto da questi circhi è riconosciuto come pericoloso dal punto di vista pedagogico: un manifesto sottoscritto da 600 psicologi indica che sottoporre un pubblico di bambini a spettacoli in cui vengono utilizzati animali è un’attività rischiosa, in grado di compromettere lo sviluppo dell’empatia e veicolare messaggi di violenza del tutto incompatibili con una crescita sana e pacifica della personalità. Osservando la sottomissione degli animali e la prepotenza dell’uomo, i bambini imparano ad accettare la legge del più forte, confondono un messaggio di sofferenza ed ingiustizia con uno di allegria e festa, apprendono, insomma, un modello sociale basato sulla prevaricazione.


La conoscenza degli animali non può prescindere dalla cognizione delle loro caratteristiche etologiche e delle loro esigenze di habitat. E l’educazione passa anche attraverso il rispetto di tutti i viventi. Con queste motivazioni la LAV invita le scuole e le famiglie a non portare i bambini ad assistere al circo con animali, preferendo sempre il Circo contemporaneo basato unicamente sulle abilità umane e da sostenere per il suo autentico valore artistico.

 3 dicembre 2010

Ufficio stampa LAV  06 4461325 – 339 1742586 www.lav.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5670 (20101203) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl