com. stampa APER AL GSE: PIU' CAUTELA NELLA PUBBLICAZIONE DI STIME SUL FOTOVOLTAICO E TOLLERANZA ZERO CON GLI SPECULATORI

02/lug/2011 15.37.27 APER Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Copia di Logo-APER-bassa-def..jpg

 

Informazioni per la Stampa

 

APER AL GSE: PIU’ CAUTELA NELLA PUBBLICAZIONE DI STIME SUL FOTOVOLTAICO E TOLLERANZA ZERO CON GLI SPECULATORI

 

APER invia al GSE una nota sulle stime fornite sugli impianti fotovoltaici
rientranti nella legge “Salva Alcoa”,annunciando il pugno duro con gli operatori responsabili di comunicazioni fraudolente.

 

 

Milano, 7 febbraio 2010 – In seguito alle dichiarazione rilasciate dal GSE durante l’Audizione alla X Commissione Senato, APER intende rappresentare la propria posizione in merito a simili modalità di comunicazione, sottolineando l'inopportunità di divulgare unicamente stime, apparentemente ancora da verificare, e non già anche dati consolidati.

 

La questione emerge in un momento assai delicato per il settore delle rinnovabili: la definizione dei contenuti del nuovo decreto di recepimento della direttiva 28/2009/CE per il raggiungimento degli obiettivi al 2020.

L'utilizzo di sole stime – dichiara Roberto Longo, presidente di APER -  ha ingenerato un immediato impatto negativo ed un allarme nei confronti degli auditori in Commissione e sui media nazionali, insinuando un sentimento di ostilità diffusa e generando ipotesi di reazioni fortemente penalizzanti quanto ingiustificate per il settore rispetto alle quali nulla potrebbe valere una futura e tardiva rettifica”.

 

Sulla base del proprio codice etico, APER è altresì pronta ad intraprendere tutte le iniziative disciplinari che saranno valutate necessarie per sanzionare gli eventuali operatori associati che saranno riconosciuti responsabili di comunicazioni fraudolente o di altri illeciti nei confronti del GSE.

 

Da ultimo, si sottolinea che APER intende prendere le distanze dalle ipotesi di proroga per le asseverazioni tecniche previste dal decreto Salva Alcoa in relazione all’adozione del decreto “Mille proroghe” per gli ulteriori effetti distorsivi che provocherebbe sul mercato del settore fotovoltaico.

 

Inviamo in allegato il testo completo della lettera inviata.

 

 

Per ulteriori informazioni:

 

Claudia Abelli

Responsabile Comunicazione APER

Via Pergolesi 27, 20124 Milano
Tel. (+39) 02 / 6692 673  Fax  (+39) 02 / 6749 0140

e-mail: claudia.abelli@aper.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl