Comunicato LAV. 5x1000, i dati 2009: 39.690 firme hanno premiato l'attività della LAV per i diritti degli animali. La scelta giusta per la destinazione del prossimo 5x1000: C.F. (LAV) 80426840585

02/mar/2011 15.26.07 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato stampa LAV 2 marzo 2011

5x1000, i dati 2009: 39.690 firme hanno premiato l’attività della LAV per i diritti degli animali.

La scelta giusta per la destinazione del prossimo 5x1000: C.F. (LAV) 80426840585

 

39.690 scelte per i diritti degli animali: è questo il significativo bilancio del 5 per mille 2009, di cui sono stati resi pubblici i fondi destinati dai contribuenti italiani. La LAV sale così al 20° posto delle organizzazioni onlus prescelte, confermando il primo posto tra le associazioni animaliste e anche fra le ambientaliste:

 

"Interpretiamo queste 39.690 scelte come un riconoscimento per aver ben operato per i diritti degli animali in ben 34 anni di attività e un monito a continuare a lottare, con impegno e in modo efficace come è nella storia della nostra Onlus, per fare dell'Italia un Paese concretamente rispettoso degli altri viventi - dichiara Gianluca Felicetti, presidente della LAV - Questo risultato è ancora più importante se si pensa che rispetto al 2008 si è circa dimezzato il numero degli enti no profit esclusi (7.227 nel 2008, 3.493 nel 2009) e la maggior parte dei contributi destinati premia proprio organizzazioni Onlus e volontariato".

 

La LAV, a parte gli obblighi di Organizzazione non Lucrativa di utilità sociale ed Ente Morale, ha deciso di rendicontare pubblicamente (http://www.lav.it/index.php?id=374) e non solo ai propri soci, con il controllo dei Revisori dei Conti non iscritti all’associazione e riconosciuti nell’Albo dei Dottori Commercialisti, i propri bilanci ed elencare ogni spesa effettuata con il 5x1000 già dal 2006 (http://www.lav.it/index.php?id=1278) per campagne e iniziative. Tra le attività sostenute grazie al 5x1000, la LAV ricorda: la cura e il mantenimento di animali sequestrati, il progetto didattico “Il valore della diversità animale”, le attività di denuncia e sensibilizzazione contro il traffico di cuccioli che ci hanno permesso di ottenere la previsione di uno specifico reato, il sostegno alle attività delle Guardie Zoofile, l’assistenza agli animali vittime del terremoto a L’Aquila, il potenziamento di alcune campagne come www.cambiamenu.it per un’alimentazione più consapevole e rispettosa degli animali, e molto altro ancora.

Inoltre, ai sostenitori l'associazione ha chiesto suggerimenti per l’impiego dei fondi per nuove e più incisive iniziative contro l’uccisione, i maltrattamenti, la reclusione, le sofferenze degli animali.

 

Grazie alle nuove firme (con l’indicazione del codice fiscale LAV 80426840585) in queste prossime settimane di nuova Dichiarazione dei redditi - anche se il Governo ha vergognosamente tagliato i fondi complessivi al 5x1000, reintegrati solo a metà -, facendolo sapere ad amici, conoscenti e familiari (http://www.lav.it/index.php?id=1277), sarà possibile per la LAV continuare ad affermare e a difendere i diritti degli animali.

 

2 marzo 2011

Ufficio stampa LAV 06 4461325 – 339 1742586  www.lav.it

Info@lav.it  

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5919 (20110302) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5919 (20110302) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl