SCONTI AI BRACCONIERI NEL RECEPIMENTO DIRETTIVA UE SU REATI AMBIENTALI. DICHIARAZIONE DEL MAGISTRATO MAURIZIO SANTOLOCI (direttore Ufficio Legale LAV): DEREGULATION CON SANZIONI OBLAZIONABILI...

Allegati

19/mag/2011 14.02.49 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato stampa LAV

 

SCONTI AI BRACCONIERI NEL RECEPIMENTO DIRETTIVA UE SU REATI AMBIENTALI.

DICHIARAZIONE DEL MAGISTRATO MAURIZIO SANTOLOCI (direttore Ufficio Legale LAV): DEREGULATION CON SANZIONI OBLAZIONABILI, SANZIONI AMMINISTRATIVE SPACCIATE PER PENALI E COSI’ LA FAUNA PROTETTA DIVENTA DI SERIE “C”

 

 

Dichiarazione del magistrato Maurizio Santoloci, direttore dell’Ufficio Legale LAV:

 

"Nel recepimento della Direttiva europea sui reati ambientali, proposto dal Ministero dell’Ambiente, oltre alla deregulation generale per la fauna selvatica protetta le cui sanzioni penali sono di partenza minori, come già denunciato dalla LAV, va sottolineato che  tutte queste nuove sanzioni sono oblazionabili ai sensi dell’art. 162 e 162/bis Codice Penale, perché punite solo con ammenda oppure con arresto alternativo all'ammenda. Ciò significa che prima del processo penale o del decreto penale di condanna il responsabile può chiedere di essere ammesso a pagare una somma in via amministrativa*. Per le contravvenzioni che prevedono la pena dell’ammenda,  i contravventori se la caverebbero pagando in via amministrativa la terza parte del massimo dell’ammenda prevista; laddove invece tale reato contravvenzione prevede (di facciata) la pena dell’arresto o dell’ammenda, di fatto l’arresto scomparirebbe e pagando la metà del massimo dell’ammenda in via amministrative si uscirebbe fuori dall’ambito penale. In ambedue i casi il reato si estinguerebbe, e la violazione penale verrebbe completamente cancellata. Di fatto, si tratta di sanzioni amministrative spacciate per penali a livello di pura forma: chi, una volta denunciato, non  sceglierebbe di pagare pochi soldi in via amministrativa per esonerarsi dalla sanzione penale anche detentiva? In questo modo la fauna “protetta” diventerebbe sempre meno protetta, praticamente fauna da serie "C”!”

 

Per approfondimenti: Diritto all’Ambiente (http://www.dirittoambiente.net/news3.php)

 

*(art. 162 C.P.  terza parte del massimo della pena stabilita dalla legge per la contravvenzione commessa per i reati puniti con sola ammenda; art. 162/bis la metà del massimo dell’ammenda stabilita dalla legge per la contravvenzione commessa per i reati puniti con pena dell’arresto alternativa all’ammenda).

 

19 maggio 2011

Ufficio Stampa LAV 06 4461325 – 339 1742586 www.lav.it

 

 

Maria Falvo
Responsabile Ufficio Stampa LAV
Cell. +39 339 1742586
E-mail: ufficiostampa@lav.it

LAVONLUS_72dpi
LAV Sede Nazionale
Viale Regina Margherita 177 - 00198 Roma
Tel. +39 06 4461325
Fax +39 06 4461326
web :
www.lav.it

 

Il tuo 5xMille alla LAV, salverai milioni di animali.
Un piccolo gesto che non costa nulla, ma vuol dire molto.
Codice fiscale: 80426840585
immagine_5xmille_280

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6134 (20110519) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6134 (20110519) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl