Comunicato LAV - ENPA. SCONTI AI BRACCONIERI E AI DISTRUTTORI DI HABITAT PROTETTI. LAV E ENPA: BENE LO STOP DEL MINISTRO PRESTIGIACOMO AL SUO DECRETO. MA ORA INSERISCA PENE VERAMENTE EFFICACI NEI DELITTI DEL CODICE PENALE COME CHIEDE L’UE

MA ORA INSERISCA PENE VERAMENTE EFFICACI NEI DELITTI DEL CODICE PENALE COME CHIEDE L'UE.

Allegati

20/mag/2011 14.37.19 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

LAV                                                          enpa      

 

COMUNICATO STAMPA LAV - ENPA

 

 

SCONTI AI BRACCONIERI E AI DISTRUTTORI DI HABITAT PROTETTI

LAV E ENPA: BENE LO STOP DEL MINISTRO PRESTIGIACOMO AL SUO DECRETO. MA ORA INSERISCA PENE VERAMENTE EFFICACI NEI DELITTI DEL CODICE PENALE COME CHIEDE L’UE

 

 

LAV e Enpa apprezzano lo stop odierno deciso, dopo la loro denuncia, da parte del Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo al suo Schema di Decreto Legislativo che, con la scusa del dovuto recepimento di una direttiva europea che impone sanzioni più severe per chi uccide o detiene specie protette, dimezzava le pene attualmente previste fino ad un anno di arresto e l’ammenda da 750 a 6000 euro, rendendole oblazionabili con il semplice pagamento di una sanzione pecuniaria che estingue (cancella) totalmente il reato (una sanzione amministrativa mascherata da penale).

 

Ora il Ministro concretizzi la volontà di rivedere il suo provvedimento inserendo, nel Codice penale, dei reati/delitti a tutela dell'ambiente e degli animali selvatici, con pene proporzionate e non eludibili (come le contravvenzioni oblazionabili.

 

"Il decreto di recepimento è praticamente privo di indirizzi in questo senso. �“ dichiara Maurizio Santoloci, magistrato e direttore dell'Ufficio Legale della LAV �“ Si pensi che il gravissimo caso di danneggiamento di habitat in area protetta, secondo il testo di recepimento della Direttiva europea sui reati ambientali, verrebbe inserito nel Codice Penale come contravvenzione anziché come delitto, rappresentando di fatto una sottovalutazione dell’impatto che tale condotta comporta, e riducendo le conseguenze per i responsabili”.

 

Una pena detentiva che non prevedendo un minimo porterebbe il responsabile di questi crimini gravissimi a danno dell'ambiente e degli animali selvatici a poter patteggiare la sanzione minima di cinque giorni di arresto i quali possono essere trasformati in € 1.250,00 di ammenda peraltro rateizzate! �“ prosegue Maurizio Santoloci �“ In pratica una pena inferiore a quella prevista per il furto di un paio di calzini al supermercato. Un effetto deterrente praticamente nullo ".

 

Circoscriverlo poi solo ai siti protetti, anziché a tutto il territorio così come prevede il testo di recepimento della Direttiva europea sui reati ambientali, infine, è la prova che si tende a considerare tale evento come un reato minore. Mancano poi delitti sulla gestione criminale dei rifiuti e di altre fattispecie altrettanto gravi.

 

Riteniamo dunque meritevole di profonda revisione tutto il testo di recepimento della Direttiva”, conclude Maurizio Santoloci.

 

20.05.2011

Ufficio stampa LAV        06.4461325 �“ www.lav.it

Ufficio stampa Enpa      06.3242873 �“ www.enpa.it

 

 

Maria Falvo
Responsabile Ufficio Stampa LAV
Cell. +39 339 1742586
E-mail: ufficiostampa@lav.it

LAVONLUS_72dpi
LAV Sede Nazionale
Viale Regina Margherita 177 - 00198 Roma
Tel. +39 06 4461325
Fax +39 06 4461326
web :
www.lav.it

 

Il tuo 5xMille alla LAV, salverai milioni di animali.
Un piccolo gesto che non costa nulla, ma vuol dire molto.
Codice fiscale: 80426840585
immagine_5xmille_280

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6137 (20110520) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6137 (20110520) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl