Comunicato LAV. REFERENDUM ACQUA E NUCLEARE (12 -13 giugno), LA LAV: "VOTARE Sì PER IL FUTURO DELLA BIODIVERSITA'"

Allegati

06/ago/2011 12.34.40 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicato stampa LAV  8 giugno 2011

 

 

REFERENDUM ACQUA E NUCLEARE (12 -13 giugno)

LA LAV: “VOTARE Sì PER IL FUTURO DELLA BIODIVERSITA'”

 

Tre Sì, senza se e senza ma. E' questo il messaggio che la LAV lancia ai cittadini italiani chiamati ad esprimersi il 12 e il 13 giugno sui quesiti referendari su acqua e nucleare. Dopo un percorso ad ostacoli, infatti, le proposte abrogative approdano finalmente al loro porto naturale: le urne.

La nostra posizione è per un netto SI a tutti e tre i referendum ambientalisti, per difendere principi etici ed ambientali di primaria importanza - ha detto Ciro Troiano, responsabile LAV Tutela Ambiente - Non schierarsi nettamente per il SI rappresenta la rinuncia simbolica a valori e beni collettivi; costituisce il chinare il capo innanzi a interessi che nei distinguo, nelle sottigliezze e nei cavilli trovano la loro coltura, come virus infestanti”.

 

UN SI' CONTRO IL NUCLEARE – I dati sulla pericolosità delle scorie, sulla gravità di eventuali incidenti, sull'esauribilità delle risorse, e soprattutto l'evidenza tragica e concreta di Fukushima (come di Chernobyl) illustrano chiaramente la gravità della minaccia nucleare.

Il nucleare è costoso, pericoloso, non serve a risolvere il problema energetico, mette a rischio la sicurezza, la salute e il benessere di umani e non umani, di oggi e di domani - sottolinea Ciro Troiano - Il ritorno al nucleare significa un pericolo permanente, consegna alle generazioni future il fardello dei residui e delle scorie, le lega ad una decisione che mette in pericolo la loro esistenza senza che abbiano avuto la possibilità di decidere. Accettare il nucleare è sperimentare sul nostro futuro, come cavie in un laboratorio in attesa del proprio turno…”.

 

DUE SI' PER L'ACQUA BENE COMUNE – L'acqua pubblica, fonte di vita, diritto che non ha prezzo: l'Oro blu ha bisogno di essere difeso da tutti i cittadini. La LAV invita quindi a vergare due Sì per i quesiti sulle risorse idriche: “Privatizzare l’acqua significa privatizzare la fonte della vita, creare un’ipoteca sulla nostra esistenza - ribadisce Ciro Troiano - Si deve votare SI perché l’acqua è un bene comune e un diritto universale di tutti gli esseri viventi. Un bene essenziale che appartiene a tutti: uomini, animali non umani, piante. Nessuno può appropriarsene, né trarne profitti”.

 

 

La LAV è anche su www.lav.it e su Facebook www.facebook.com/LAVonlus

 

 

Ufficio stampa LAV 06.4461325 – 339 1742586 www.lav.it 


LAVONLUS_72dpi
LAV Sede Nazionale
Viale Regina Margherita 177 - 00198 Roma
Tel. +39 06 4461325
Fax +39 06 4461326
web :
www.lav.it

 

Il tuo 5xMille alla LAV, salverai milioni di animali.
Un piccolo gesto che non costa nulla, ma vuol dire molto.
Codice fiscale: 80426840585
immagine_5xmille_280

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6171 (20110601) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6171 (20110601) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl