Comunicato LAV. TRATTA DI CUCCIOL A PISTOIA PRIMA CONDANNA A RECLUSIONE GRAZIE A LEGGE 201/2010 CHE HA INTRODOTTO IL REATO DI TRAFFICO DI ANIMALI DA COMPAGNIA . LAV...

Allegati

06/ott/2011 13.56.40 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato stampa LAV 10 giugno 2011

 

TRATTA DI CUCCIOLI: A PISTOIA PRIMA CONDANNA A RECLUSIONE GRAZIE A LEGGE 201/2010 CHE HA INTRODOTTO IL REATO DI TRAFFICO DI ANIMALI DA COMPAGNIA

LAV: FONDAMENTALE RUOLO DEI CITTADINI, PARTE ATTIVA NEL DENUNCIARE IL TRAFFICO

 

 

“Siamo molto soddisfatti per la prima condanna per traffico illecito di animali da compagnia, grazie alla Legge 201/2010 che dal dicembre scorso punisce chiunque, al fine di procurare a sé o ad  altri  un  profitto, reiteratamente  o  tramite  attività organizzate,   introduce   nel territorio nazionale animali da  compagnia   privi   di   sistemi   per l'identificazione  individuale  e  delle  necessarie certificazioni sanitarie e non muniti, ove richiesto, di passaporto individuale”, commenta Ilaria Innocenti, responsabile LAV settore Cani e gatti.

 

Il Tribunale di Pistoia, infatti, ha condannato tre persone arrestate a febbraio, applicando per la prima volta quanto disposto dalla Legge n. 201 del 2010: A.C. e M.C., padre e figlio, hanno patteggiato rispettivamente 3 anni e 1 mese e 2 anni e 3 mesi di reclusione, mentre K.K, la donna ungherese che gestiva gli annunci su internet, ha patteggiato una pena di 2 anni e 8 mesi.

 

I tre furono arrestati alla conclusione dell’indagine denominata Kutya (che in ungherese vuol dire cane), ad opera del Corpo Forestale dello Stato di Pistoia e Prato e coordinata dalla Procura della Repubblica di Pistoia, nell’ambito della quale furono sequestrati 27 cuccioli importati illegalmente dall'Europa dell'Est, oltre a 175 documenti comprovanti la vendita degli animali, 130 passaporti ungheresi di cani e altro materiale fra cui documenti sanitari, cellulari, computer, medicinali veterinari, microchip e siringhe per il loro inserimento.

 

I cuccioli, fra cui carlini, akita, sharpei e labrador, venivano venduti online dai tre e spacciati per animali provenienti da un regolare allevamento, esistente però solo sulla carta. Si trattava in realtà di cani importati clandestinamente dall'Ungheria, spesso malati e privi di vaccinazione, tanto che molti erano morti dopo l'acquisto o erano stati salvati in extremis dagli ignari acquirenti.

 

“Il ruolo dei cittadini è fondamentale per stroncare questo traffico prosegue Ilaria Innocenti della LAV –l’operazione che ha portato all’arresto dei tre, infatti, era iniziata proprio in seguito alla  denuncia di alcune persone truffate  nell'estate del 2010. E sono in corso altri procedimenti giudiziari per analoghi casi”.

 

“La stessa Legge 201/2010 rappresenta il risultato della volontà delle migliaia di cittadini, che ci hanno sostenuto nella battaglia contro questo vergognoso traffico sin dal novembre 2008, quando scendemmo in piazza con la campagna Rompiamo le scatole ai trafficanti di cuccioli, subito fatta propria con sensibilità dal Ministro degli Esteri Frattini e dal Sottosegretario alla Salute Martini”, conclude Ilaria Innocenti.

 

La LAV esprime, infine, il proprio plauso alla Procura della Repubblica di Prato, al Corpo Forestale dello Stato e alla Polizia provinciale di Pistoia e Prato, per l’importante ruolo svolto nella vicenda.

 

 

10.06.2011

Ufficio stampa LAV 06.4461325 – 329.0398535

www.lav.it

 

 

 

Maria Falvo
Responsabile Ufficio Stampa LAV
Cell. +39 339 1742586
E-mail: ufficiostampa@lav.it

LAVONLUS_72dpi
LAV Sede Nazionale
Viale Regina Margherita 177 - 00198 Roma
Tel. +39 06 4461325
Fax +39 06 4461326
web :
www.lav.it

 

Il tuo 5xMille alla LAV, salverai milioni di animali.
Un piccolo gesto che non costa nulla, ma vuol dire molto.
Codice fiscale: 80426840585
immagine_5xmille_280

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6171 (20110601) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6171 (20110601) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl