Comunicato LAV, Firenze: approvato Regolamento attuazione Legge Regionale Tutela Animali. LAV: bene ampliamento dimensioni box. No a tentativi di deroghe per palii

04/ago/2011 16.08.45 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa LAV 4 agosto 2011

 

FIRENZE: APPROVATO IL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 59/2009 “NORME PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI”.

LAV: BENE L’AMPLIAMENTO DELLE DIMENSIONI DEI BOX E DEI RECINTI PER I CANI DETENUTI NEI CANILI PRIVATI E DAI CITTADINI.

PER I PALII DEGLI ASINI, IL TENTATIVO DI DEROGA ALL’ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE È UN TENTATIVO FALLITO IN PARTENZA

 

 

Chiunque vorrà custodire in Toscana un cane in box o recinto, potrà farlo solo se lo spazio a disposizione dell’animale non è inferiore a 8 metri quadrati. La norma è contenuta nel Regolamento di attuazione della Legge regionale 59/2009 “Norme per la tutela degli animali. Abrogazione della legge regionale 8 aprile 1995, n.43 (Norme per gestione dell’anagrafe del cane, la tutela degli animali d’affezione e la prevenzione del randagismo)” approvato oggi dalla Giunta Regionale.

 

E’ positiva la scelta della Giunta che, contro il parere unanime della Commissione Sanità del Consiglio, non ha ridimensionato le misure di box e recinti portandole a una metratura inferiore agli 8 mq, metratura non idonea a una detenzione corretta degli animali e in contrasto con le norme stabilite dalla Legge regionale di riferimento - dichiara Ilaria Innocenti, responsabile nazionale LAV settore Cani e gatti - Pur essendo una superficie che non garantisce all’animale la piena espressione delle sue caratteristiche etologiche, questa rientra in uno standard accettabile e uniforme a quella indicata nelle legislazioni di altre Regioni italiane. Misure più ridotte, sarebbero state infatti troppo esigue per garantire un minimo di possibilità di movimento per un cane mantenuto per lunghi tempi in condizioni di cattività”.

 

Molte ricerche dimostrano, infatti, come l'ambiente di confinamento del cane sia importante per il suo benessere e la disponibilità di spazio è un fattore fondamentale. La vita del cane in un ambiente limitato impone delle variazioni rispetto alla naturalità, variazioni che saranno tanto più negative quanto meno la situazione va incontro ai bisogni dell'animale.

 

Uno spazio insufficiente, quindi, oltre a provocare conseguenze fisiche dirette, quali una ipotonia muscolare per mancanza di esercizio fisico, può avere effetti negativi sia sui bisogni etologici, inducendo stress, sia producendo ricadute sulla condizione psicologica del cane, anche gravi. Uguale problematica può sorgere nei canili privati o per i cani detenuti in box da privati cittadini che, nonostante norme come quella presente nel Regolamento approvato che impone la possibilità giornaliera di movimento, non sempre garantiscono passeggiate quotidiane agli animali.

 

Un risultato positivo – commenta anche Giacomo Bottinelli, del settore nazionale Cani e Gatti LAV e responsabile della Sede Territoriale di Grosseto – soprattutto in una regione ad alto tasso venatorio dove spesso sono presenti strutture improvvisate per ricoverare i cani usati per la caccia, che finalmente, pur con tempi di adeguamento che avremmo voluto più brevi, dovranno adeguarsi a standard che possono garantire un accettabile livello di benessere degli animali”.

 

La LAV ritiene, infine, che la cosiddetta “deroga per i palii degli asini” per cui non sarebbe più obbligatorio il fondo in terra, non può superare la contraria e positiva Ordinanza del Ministro della Salute che, come atto di rango giuridico superiore, non può essere aggirata da una norma regionale, tanto più da un Regolamento attuativo. Per questo la LAV nei prossimi giorni diffiderà Sindaci, Asl veterinarie e Prefetti della Toscana a, rispettivamente, organizzare o permettere o non intervenire per vietare gli annunciati aggiramenti dell’Ordinanza ministeriale in particolare sostenuti nelle zone del grossetano e del senese, come già fatto per il Palio di Roccatederighi (Roccastrada) in programma il prossimo 14 agosto.

 

4.08.2011

Ufficio stampa LAV 06.4461325 – www.lav.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6350 (20110804) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl