L' Happy Mais, il gioco che diventa humus vince il Premio Impresa Ambiente...

20/gen/2006 02.28.48 Quibio.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Quibio.it l' usa e getta che rispetta l'ambiente - Il primo negozio on line di vendita di prodotti usa e getta Bio eco-compatibili come piatti, bicchieri ecc... rigorosamente biodegradabili e compostabili al 100%.

Visita Quibio.it  l'  usa e getta che rispetta l'ambiente - Bio-plastica, raccolta differenziata, usa e getta, materbi, pla.....

Il primo e-commerce di prodotti usa e getta Bio eco-compatibili come piatti, bicchieri, posate  ecc... rigorosamente biodegradabili e compostabili al 100%.

Giocattoli di mais, miglior prodotto sostenibile

L’innovazione incontra lo sviluppo sostenibile. Sono stati scelti infatti i vincitori della prima edizione del Premio Impresa Ambiente, ideato dai ministeri dell’ Ambiente e delle Attività Produttive, da Unioncamere e Camera di Commercio di Roma.

Tra i premiati imprese grandi e piccole impegnate nella gestione dei rifiuti e acque reflue, nella produzione di giocattoli biodegradabili, uso di fonti di energia rinnovabili, tecnologie per l’agricoltura bio.
Forte la risposta da parte delle aziende con 88 candidature. Oggi la scelta dei vincitori e a metà febbraio la cerimonia di premiazione al Tempio di Adriano. Le imprese vincitrici parteciperanno alla prossima edizione dell’European Business Awards for the Environment, nato sotto l’egida della Commissione Europea (DG Ambiente) nel 1987.
«La grande partecipazione a questo premio - ha detto il Ministro dell’Ambiente Altero Matteoli - è la dimostrazione di come il conce! tto di ambiente stia entrando con forza nel mondo produttivo, perchè le aziende hanno capito che esso rappresenta l’elemento in più di crescita e competitività. E questa è la sfida che sta alla base di tutta la mia politica ambientale».
Un premio che dimostra le «chiare indicazioni della volontà di dover competere e scommettere su temi che non necessariamente costituiscono core business aziendale - ha sottolineato il Ministro delle Attività Produttive, Claudio Scajola - e quindi un premio da intendere anche quale indice di vitalità imprenditoriale» dove il miglioramento delle condizioni ambientali è ormai un «obiettivo irrinunciabile».
Per la categoria Migliore Cooperazione Internazionale premio ex-aequo a Illycaffè SpA di Trieste, per fidelizzazione con i produttori brasiliani e rispetto della biodiversità, e alla Berbrand srl di Brescia per un modello innovativo di utilizzo delle conchiglie con una progressiva diminuzione dei prelie! vi in natura.
Menzioni speciali per innovazione tecnologic! a a Tren italia spa per il treno fotovoltaico e all’IRSA/CNR, per il trattamento delle acque di scarico.
Nella categoria Migliore Gestione, premio alla Sotral spa, di Torino, da società di trasporto a gruppo di organizzazione della logistica connessa alla grande ristorazione con spiccata propensione verso lo sviluppo sostenibile.
Menzioni speciali a Rime 1 srl di Roma per essere diventato in pochi anni uno dei principali centri di riciclaggio dei rifiuti edili, con una riduzione fino al 90% dei conferimenti in discarica, e ad Asja Ambiente Italia spa di Rivoli (TO) per la produzione di energia elettrica esclusivamente da fonti rinnovabili.
Vincitrice per la categoria Miglior Prodotto la Ecotoys srl di Cermenate (CO) per i giocattoli completamente biodegradabili realizzati in materiale a base di amido di mais e coloranti di tipo alimentare. Nella stessa categoria menzione speciale alla General Beverage srl di Pontremoli (MS), ideatrice di un sistema di distribuzione di! bevande che abbatte i rifiuti. Menzione poi alla Tea scrl di Torino per il trasferimento di tecnologie di agricoltura biologica in una regione del Senegal. «In questi ultimi anni - ha detto il Presidente di Unioncamere, Carlo Sangalli - le imprese si sono trovate di fronte alla necessità di modificare profondamente il loro modo di rapportarsi all’ambiente e di considerare le risorse naturali. Le Camere di commercio rappresentano non solo l’ interfaccia istituzionale fra le imprese e la Pubblica Amministrazione, ma anche il luogo in cui si incontrano e si confrontano i protagonisti dello sviluppo del territorio».
«Tra i suoi molteplici obiettivi, la Camera di Commercio di Roma - ha detto il presidente della Cciaa, Andrea Mondello - punta a stimolare il grado di innovatività delle imprese ed è particolarmente attenta ad accordare lo sviluppo economico alla tutela dell’ambiente e alla riqualificazione del territorio».
fonte
www.premi! oimpresa mbiente.it

Altre notizie su www.quibioblog.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl