Comunicato LAV. ANIMALI, NUOVA STRATEGIA DELL'UNIONE EUROPEA SUL BENESSERE DEGLI ANIMAL MANCANO OBIETTIVI DI UNA CONCRETA POLITICA DI BENESSERE DEGLI ANIMALI

19/gen/2012 15.35.19 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicato stampa LAV 19 gennaio 2012

 

ANIMALI, NUOVA STRATEGIA DELL’UNIONE EUROPEA SUL BENESSERE DEGLI ANIMALI: MANCANO OBIETTIVI DI UNA CONCRETA POLITICA DI BENESSERE DEGLI ANIMALI

LAV ed Eurogroup for Animals esprimono la propria delusione in relazione alla nuova Strategia dell’Unione Europea sul benessere animale pubblicata oggi, che delinea le azioni future, proposte per migliorare il trattamento e il benessere degli animali fino al 2015.

La Strategia proposta, infatti, è priva di qualsiasi ambizione e rappresenta una mancata occasione per evidenziare il ruolo che l'UE può svolgere per tradurre le preoccupazioni dei cittadini in azioni.

 

I cittadini europei, profondamente attenti al benessere e al rispetto degli animali, si aspettano che i Governi si assumano la responsabilità di migliorarli. Questa Strategia, invece, rende meno concrete politiche fin qui perseguite e non delinea nuovi obiettivi.


Una valutazione di 20 anni di politiche sul benessere degli animali ha concluso che le attuali norme devono essere meglio applicate e che alcuni gruppi di animali attualmente al di fuori dell'ambito della tutela UE, come le vacche da latte e i conigli, per i quali sussistono gravi forme di sfruttamento, e anche gli animali domestici, potrebbero beneficiare dell’armonizzazione delle norme UE. La Strategia ignora questi risultati e non raccomanda azioni per affrontare le preoccupazioni sollevate.


"Chiediamo all'Unione Europea di assumersi seriamente le proprie responsabilità emanando norme in quegli ambiti in cui gli animali soffrono. E' sorprendente che nessuna legge futura sia pianificata, e che questioni di alto profilo, come il trasporto di animali vivi, la clonazione degli animali per il cibo e la sperimentazione animale, non siano nemmeno menzionati nella Strategia”, ha dichiarato Roberto Bennati, vicepresidente della LAV.


"Siamo molto allarmati, inoltre, dal fatto che, nonostante non ci sia alcuna prova che le politiche dell’UE per il benessere animale abbiano minato la competitività dei produttori europei, la Commissione europea ha ascoltato le lobby industriali e agricole e ignorato le preoccupazioni dei cittadini europei e del Parlamento europeo. La Commissione ha scelto di tutelare solo interessi economici e non applicare il dettato del Trattato Europeo di promuovere il benessere degli animali", ha concluso Bennati.


Tutto ciò che rimane nella Strategia è un focus sulle attività di applicazione e sugli strumenti di politica morbida, come la formazione e la comunicazione. La Strategia supporta anche una legge quadro generale che dovrebbe essere istituita per introdurre principi generali, ma deve anche includere indicatori di base sull’uso degli animali e la creazione di una rete europea di centri di riferimento.


LAV ed Eurogroup esprimono le proprie preoccupazioni anche per la mancanza di attenzione alla coerenza delle politiche e per l'uso e abuso di animali a seguito di altra decisione politica (come nel caso dei test su animali richiesti dall’UE per garantire la sicurezza alimentare, o la sicurezza dei prodotti).

 

Il Trattato dell’Unione Europea chiede coerenza tra le sue politiche, e l'articolo 13 richiede che la piena considerazione deve essere data agli animali come esseri senzienti nel redigere la normativa in diversi settori. Tuttavia, fatta eccezione per le politiche dell'agricoltura e del commercio, questa Strategia non menziona la necessità di coerenza con altre politiche quali la ricerca, la protezione della fauna selvatica, la tutela dei consumatori o lo sviluppo sostenibile e questo sarà senza dubbio causa di sofferenza degli animali.

 

19.01.2012

Ufficio stampa LAV 06.4461325 – 329.0398535

www.lav.it

 

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6809 (20120119) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 6809 (20120119) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl