RITROVATE LE TARTARUGHE DI DARWIN, di Laura Berardi

30/gen/2012 19.47.19 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 Si pensava fossero estinte da almeno 150 anni. Invece le Chelonoidis  elephantopus, tartarughe giganti delle  Galapagos, tra le specie che hanno influenzato Charles  Darwin nello sviluppo della teoria dell’evoluzione,  potrebbero essere vive e vegete, solo nascoste in un’isola diversa da quella di  provenienza. A scoprirlo è stato un team di ricerca dell’Università di  Yale, tramite l’analisi del Dna di quelle che  sembrerebbero essere le loro dirette discendenti. Lo studio, cui ha partecipato anche  l'Università di Firenze, è stato pubblicato sulla rivista Current Biology. 
 
 CONTINUA 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl