Comunicato LAV. CIRCH LA GRECIA, PRIMO PAESE IN EUROPA, VIETA L’USO DEGLI ANIMANI IN QUALSIASI TIPO DI SPETTACOLO

CIRCH LA GRECIA, PRIMO PAESE IN EUROPA, VIETA L'USO DEGLI ANIMANI IN QUALSIASI TIPO DI SPETTACOLO.

Persone Laura Panini, Alex Hamar, Andra
Luoghi Italia, Europa, Grecia, Alessandria, Bolivia, Regno Unito, Région du Lac
Organizzazioni Comunicato LAV, Camera dei Comuni, Corte Costituzionale, LAV
Argomenti zoologia, politica, diritto

06/feb/2012 16.51.38 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LAV 6 febbraio 2012

CIRCHI: LA GRECIA, PRIMO PAESE IN EUROPA, VIETA L’USO DEGLI ANIMANI IN
QUALSIASI TIPO DI SPETTACOLO
LAV: ESEMPIO DA SEGUIRE, IN ITALIA L’86,2% DEI CITTADINI NE DISAPPROVA
L’USO. GOVERNO ITALIANO SI IMPEGNI A PORRE FINE ALLE SOFFERENZE DEGLI
OLTRE 2000 ANIMALI RECLUSI NEI CIRCHI ITALIANI

La Grecia ha approvato una legge per la protezione degli animali, che
vieta l’utilizzo di tutti gli animali nei circhi, nelle compagnie
teatrali e di intrattenimento in genere per qualsiasi forma di
spettacolo, parata o apparizione di fronte ad un pubblico.

La Grecia diventa quindi la prima nazione in Europa, seconda al mondo
dopo la Bolivia, a vietare l’utilizzo di tutte le specie di animali
nei circhi, non solo dei selvatici.

A contribuire alla proposta di legge, e alla successiva approvazione,
è stata la vicenda che ha visto come protagonista negativo un circo
italiano, il Circo Alex Hamar, che nel maggio del 2009, durante una
tournée in Grecia con l’insegna di Circo Massimo, divenne tristemente
famoso per un video che face il giro del mondo attraverso Youtube
(http://www.youtube.com/watch?v=bvjQZ_i0jRk), nel quale l’elefantessa
Andra veniva violentemente percossa, senza alcun motivo, sulla testa e
all'attaccatura dell'orecchio (una delle parti più sensibili
dell'elefante) con un bullhok, il bastone con un uncino acuminato che
viene utilizzato per addestrare gli elefanti e far eseguire loro i
comandi.

“Fu in seguito alla visione del filmato, infatti, che l’allora
Ministro dell'agricoltura greco, Sortitris Hadzigakis, dichiarò che
utilizzare gli animali per il divertimento umano era cosa del passato,
e che le autorità governative della Grecia stavano valutando
l’opportunità di proibire sul proprio territorio i circhi con animali
�“ dichiara Laura Panini, responsabile LAV Circhi e zoo �“ mentre lo
Stato Italiano ha comunque concesso al Circo Alex Hamar un contributo
di 20.000 € per la tournée svolta in Grecia nel 2009, nonostante
quelle immagini e la denuncia presentata nei confronti del circo da
numerose associazioni greche”.

“Chiediamo al Governo Italiano di vietare, finalmente anche in Italia,
l’uso di animali nei circhi: sono più di duemila gli animali che
soffrono reclusi nei circhi italiani, mentre l’86.2% degli Italiani
nel 2010 ha espresso disapprovazione per il loro utilizzo (Eurispes,
Rapporto Italia 2011)”, prosegue Laura Panini.

Il 2011 è stato un anno molto importante per gli animali nei circhi: a
febbraio è diventato legge il bando di utilizzo di ogni specie animale
nei circhi in Bolivia; a giugno in Gran Bretagna una forte pressione
popolare, sostenuta anche dall’Associazione dei Veterinari Britannici
(link alla loro dichiarazione http://www.bva.co.uk/newsroom/2367.aspx)
, ha portato ad una votazione della Camera dei Comuni che indirizza il
Governo Inglese a “introdurre un regolamento che bandisca l’utilizzo
di tutti gli animali esotici/selvatici dai circhi con effetto dal 1
Luglio 2012”; a luglio è stato approvato il bando all’uso degli
animali selvatici dai circhi peruviani; a dicembre la Corte
Costituzionale Austriaca ha sentenziato che la legge Austriaca che
vieta l’utilizzo di animali selvatici nel circo non viola la
Costituzione.

“Queste le positive notizie che giungono da tutto il mondo. In Italia,
invece, la legge per la riconversione dei circhi in spettacoli senza
animali non riesce a decollare, nonostante si moltiplichino le notizie
che riguardano il drammatico e inaccettabile trattamento riservato
agli animali nei circhi, alcuni dei quali oggetto di denuncia per
maltrattamento di animali, come nel caso degli elefanti detenuti a
catena presso l’American Circus, denunciato dalle Guardie Zoofile
della LAC lo scorso dicembre ad Alessandria. (link
http://www.lav.it/index.php?id=1151)”, conclude Laura Panini.

6.02.2012
Ufficio stampa LAV 06.4461325 �“ 329.0398535
www.lav.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl