CORTINA, NIENTE AMPLIAMENTI GRAZIE AL CATASTO ASBURGICO. Di Marco de' Francesco

CORTINA, NIENTE AMPLIAMENTI GRAZIE AL CATASTO ASBURGICO.

Persone Francesco I d'Austria, Marco de' Francesco
Luoghi Dolomiti, Lorena, Cortina d'Ampezzo
Organizzazioni Asburgo
Argomenti politica, diritto, amministrazione pubblica

14/apr/2012 20.41.54 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CORTINA D'AMPEZZO – La Regina delle Dolomiti "salvata" dagli Asburgo-Lorena: niente ampliamenti edilizi sgraditi all'amministrazione grazie all'intuizione di Francesco I d'Austria. Può sembrare strano, infatti, ma fra piani di assetto del territorio, leggi che si accavallano, precedenti giudiziari, faldoni, avvocati, primo e secondo piano casa, l'ha spuntata il sistema tavolare, catasto fondiario licenziato nel 1817 con regia patente dal nonno di "Cecco Beppe". Per capire, però, bisogna fare un passo indietro (rispetto ad oggi). 

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl