com. stampa APER ED EWEA INSIEME PER AUMENTARE I TARGET SULLE RINNOVABILI

Allegati

20/mar/2006 02.52.15 APER Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Informazioni per la Stampa

 

APER ED EWEA INSIEME

PER AUMENTARE I TARGET SULLE RINNOVABILI

 

Le due associazioni chiedono congiuntamente al Governo italiano

di fissare obiettivi vincolanti per le rinnovabili

 

                                                                                                       

Milano, marzo 2006 - Durante l’incontro tra i rappresentanti del Parlamento Europeo svoltosi a Bruxelles il 16 marzo, si è concordato di includere nel documento di conclusioni sull’energia del Consiglio, un riferimento a una quota del 15% da raggiungere entro il 2015 con le rinnovabili.

 

APER, in accordo con EWEA, l’associazione europea per l’energia eolica, ha rivolto un appello al Governo italiano affinché sostenga tale obiettivo, mantenendo tale quota tra gli obiettivi stimati nella redazione finale del documento. Quest’azione non è il frutto di un’iniziativa solamente italiana, ma è stata concordata con le altre associazioni nazionali europee che hanno inviato a loro volta un analogo appello ai propri ministri in vista della riunione fissata per i giorni 23 e 24 marzo, in cui i Capi di Stato discuteranno a livello europeo la bozza del Libro Verde.

 

L'azione è stata concordata che hanno inviato una analoga lettera ai loro ministri.

 

Nello specifico, le due associazioni chiedono che i target per le rinnovabili siano fissati in maniera vincolante e che per il 2020 siano adottati obiettivi nazionali di massima, come suggerito in numerose occasioni dal Parlamento Europeo. La quota del 15% per il 2015 risulta così un importante passo che incoraggerà fortemente la fiducia degli investitori.

 

“Gli obiettivi - afferma Robertp Longo, Presidente APER - giocano un importante ruolo di catalizzatori per lo sviluppo delle condizioni necessarie al crescere degli investimenti nel settore delle rinnovabili. I target rappresentano un forte segnale per gli investitori e li incoraggiano ad affidare capitali che concorrono a sostenere uno sviluppo stabile della tecnologia e una riduzione dei costi. Già l’esistenza di obiettivi non vincolanti nelle direttive sull’energia elettrica da rinnovabili (RES-E) ha senza dubbio aumentato l’attività di formulazione delle politiche in molti Stati Membri. Obiettivi vincolanti avrebbero sicuramente l’effetto di incentivare in misura ancora maggiore questa attività e di conseguenza, aumenterebbero anche le possibilità di raggiungere gli obiettivi fissati per il 2010”.

 

 

Fondata nel 1987, APER è l’associazione che riunisce a rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, tutelandone gli interessi a livello nazionale e internazionale. Un’attività che si traduce da una parte con l’assistenza e il supporto tecnico e normativo necessario alla realizzazione e gestione degli impianti e alla commercializzazione dell’energia elettrica prodotta, e dall’altra in azioni di promozione mirate a favorire la formazione e la diffusione di una cultura della sostenibilità ambientale e delle Fonti Rinnovabili, attraverso l’organizzazione di un fitto calendario di corsi, convegni e fiere Attualmente APER conta più di 250 associati, oltre 400 impianti per un totale di circa 2000 MW di potenza elettrica installata che utilizza il soffio del vento, la forza dell’acqua, i raggi del sole e la vitalità della natura per produrre 7 miliardi di KWh all’anno a cui corrisponde una riduzione di emissioni di CO2 di oltre 5 milioni di tonnellate annue.

 

Per ulteriori informazioni:

 

Claudia Abelli

Responsabile Comunicazione APER

Piazzale Morandi 2  - 20121 MILANO
Tel. (+39) 02 / 7631 9199  Fax  (+39) 02 / 7639 7608
Mobile +39 349 1815 891   Sito: http://www.aper.it/
e-mail: claudia.abelli@aper.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl