CORSA DI CAVALLI A PANTELLERIA (TP). LA LAV: NO ALL'ENNESIMO SPETTACOLO SULLA PELLE DEI CAVALLI

09/ago/2006 06.40.00 Ufficio Stampa LAV Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Comunicato Stampa LAV Sicilia:

 

CORSA DI CAVALLI A PANTELLERIA (TP)

LA LAV DIFFIDA IL SINDACO: “NO ALL’ENNESIMO

SPETTACOLO SULLA PELLE DEI CAVALLI”

 

GARA DI NOVE CAVALLI PREVISTA A FERRAGOSTO NELLA ZONA “A” DELLA RISERVA NATURALE COL BENESTARE DELL’AZIENDA FORESTE

 

 

Nove cavalli - e forse qualche asino - lanciati in corsa nella ‘pista’ che costeggia il lago “Specchio di Venere”, in piena zona ‘A’ (di massima tutela!) della Riserva naturale sull’Isola di Pantelleria (Trapani). E’ questo l’incredibile ‘spettacolo’ organizzato per ferragosto dall’Associazione Equestre Pantelleria e che, addirittura, ha già ottenuto il nullaosta da parte dell’Azienda Regionale Foreste Demaniali, ente gestore dell’area protetta.

 

Oggi la LAV ha diffidato il Sindaco di Pantelleria, Salvatore Gino Gabriele, dall’autorizzare la corsa di cavalli in quanto le caratteristiche del percorso e la qualità del fondo “costituiscono un elemento di grave pericolo per l'incolumità dei cavalli nonché, conseguentemente, per fantini, spettatori, addetti”. “L’area è assolutamente inadatta per qualsiasi tipo di manifestazione, men che meno per ospitare una corsa di cavalli - dichiara Ennio Bonfanti, esponente della LAV Sicilia - che rischia di trasformarsi un una “mattanza” per gli animali. In altri palii e corse di cavalli organizzati in Sicilia e nel resto del Paese, infatti, si sono verificati - anche recentemente - gravi casi di maltrattamento, ferimento e morte dei cavalli impiegati e sono state accertate infiltrazioni illecite; la corsa di Pantelleria rischia di diventare un altro tragico episodio di questi inaccettabili spettacoli fatti sulla pelle dei cavalli.

 

La LAV ha anche inviato un documento al Prefetto di Trapani, Giovanni Finazzo, chiedendo l’applicazione della Legge 189/2004 sul maltrattamento di animali che punisce chi si rende responsabile del loro sfruttamento in spettacoli o manifestazioni che possano causarne “sevizie o strazio”; analogamente è fatto divieto esplicito di organizzatori tali spettacoli. “In base alla citata normativa ed in considerazione delle condizioni ambientali del luogo ove dovrebbe svolgersi la gara - si legge nella nota - la “corsa equestre” risulta inconciliabile con le esigenze e le caratteristiche ecologiche ed etologiche degli animali e non ne risulta garantita l’incolumità.

 

A giudizio della LAV, inoltre, il nullaosta dell’Azienda Forestale contrasta apertamente con l’art. 2 del Regolamento della riserva che non consente in alcun modo “attività sportive che compromettano l'integrità ambientale e la tranquillità dei luoghi”. Incredibilmente, invece, secondo l’organo chiamato a tutelare la zona protetta la corsa equestre “assume una valenza di tipo culturale e promozionale, le cui modalità di svolgimento si ritengono compatibili con il regime di protezione vigente.

 

Di fronte all’ennesimo sfruttamento di animali per manifestazioni ed iniziative ludiche, la LAV ribadisce la ferma posizione contraria a tali spettacoli che, oltre a causare maltrattamenti agli animali, propongono modelli educativi sul rapporto uomo-animali assolutamente nefasti. Per questo l’Associazione adotterà ogni azione utile, anche giudiziaria, per fermare la corsa dei cavalli di Pantelleria.

 

 

09.08.2006

 

 

Ufficio Stampa LAV Sicilia: 178.2256188 - www.lavpalermo.it 

Ufficio Stampa LAV Nazionale: 06.4461325 - www.lav.it
 
 
===================================================================================
La LAV Lega Anti Vivisezione e' la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di liberta': i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV e' membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA). Da più di 20 anni assolviamo un'importante missione: dare risposte alle domande di liberta' per tutti gli esseri viventi. * * LAV tel. 064461325 www.lav.it - lav@infolav.org * *
===================================================================================
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl