«Adottate la gallina, vi diamo le uova» La sfida sostenibile di Almaterra

06/gen/2014 21:38:36 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CERVARESE SANTA CROCE (Padova)—Per ora, la produzione è affidata a 35 galline. Poche e libere di scorrazzare qua e là. Ma da qui a un mese, quando sarà fondata la cooperativa agricola sociale, le cose cambieranno un bel po': per gli attivisti di Almaterra si avvicina la prova del mercato. C'è da intendersi, però. «Parliamo di un'azienda agricola biologica - afferma Mattia Pastò, membro dell'associazione -, di una fattoria sociale, e di un circolo culturale con centro educativo permanente, in cui tutti lavoreranno in modo sinergico, condividendo spazi e risorse, in vista della sostenibilità economica ed ecologica». D'accordo, ma in pratica a che serve? «Per esempio - continua Pastò - il progetto "adotta una gallina". L'idea è venuta a una nostra collaboratrice: chiedere alla gente di finanziare la produzione. Funzionerà così: il cliente sceglie, appunto, una gallina, che continua a vivere e a produrre nella nostra sede di Cervarese Santa Croce; tuttavia, dietro pagamento di un compenso, ha diritto a un certo numero di uova l'anno».

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl