Straordinaria partecipazione al convegno di oggi sui distretti idrografici del Gruppo183. Online i documenti presentati.

per le Autorità di rilievo nazionale), Stefano Sorvino (Segr.

07/nov/2006 16.30.00 Gruppo 183 Onlus difesa acqua e suolo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

7/11/2006

Decreto ambientale: straordinaria partecipazione al convegno del Gruppo183 sui distretti idrografici e revisione del 152/2006

I documenti presentati sono già nel nostro sito alla pagina: http://www.gruppo183.org/distrettiidrograficie152.html

Straordinaria partecipazione all'incontro organizzato dall'associazione Gruppo 183 cui hanno partecipato oltre 220 persone, sulla definizione dei distretti idrografici e alla relativa revisione del decreto ambientale 152/2006. Ricca la lista dei relatori, tra i quali il Ministro dell'Ambiente Pecoraro Scanio.

Il convegno ha inteso affrontare il nodo dei distretti idrografici per la revisione di alcuni punti centrali della parte terza del controverso D.Lgs 152/2006 in materia ambientale: secondo le innovazioni introdotte dalla Costituzione riformata nel 2001; in attuazione della Direttiva quadro comunitaria 2000/60 sulle acque; sulla base dell'esperienza di un quindicennio di riforme, delle attestazioni raggiunte e delle modifiche da introdurre.

Sui distretti idrografici, il Gruppo 183 ha avanzato una proposta al confronto: sulla natura, criteri e ipotesi di delimitazione; sulla "leale cooperazione" innanzitutto tra Regioni di ciascun distretto e Stato centrale; sugli aspetti economici e partecipazione nel governo delle acque e del suolo. E' noto che in Italia acqua e suolo erano già regolati in termini integrati nella forma delle Autorità di bacino, introdotte dalla legge fondamentale di riforma ambientale e istituzionale 183/89, ora abrogata dal D.Lgs 152/2006, congiuntamente alle riforme successive: legge 36/94 (sui servizi idrici: cd Galli), D.L.gs 152/99 (gestione e tutela delle acque dall'inquinamento), art 1 della legge 267/98 (Sarno).

Dopo i primi provvedimenti di modifica del D.Lgs 152/2006, il Gruppo 183 si augura che il convegno sia stato un momento utile del confronto pubblico necessario alla formazione di una regolazione -condivisa ed efficace- dei diversi impieghi sostenibili delle acque e del suolo.

Per il Gruppo 183, l'incontro ha rappresentato lo sviluppo dell'attività di informazione, analisi e proposta profusa in questi anni e in particolare per tutta la fase di formazione del D.Lgs 152/2006; e anche un segno della ripresa dell'impegno coerente di governo del territorio e della sicurezza delle popolazioni, a 40 anni dall'alluvione di Firenze e dall'inondazione di Venezia.

Al convegno sono intervenuti Giuseppe Gavioli e Fabio Trezzini del Gruppo 183, Sauro Turroni (Presidente del Comitato di studio per la revisione del D.Lgs 152/2006), Lino Zanichelli (Ass. all´Ambiente e Sviluppo sostenibile Regione Emilia-Romagna), Edo Ronchi (relatore al Senato per la modifica del D.Lgs 152/2006) Giovanni Menduni (Segr. Gen. Autorità bacino Arno, per le Autorità di rilievo nazionale), Stefano Sorvino (Segr. Gen. Autorità bacino Destra Sele, per le Autorità di bacino regionali e interregionali), Andrea Agapito Ludovici (WWF Italia, per le Associazioni ambientaliste).

E' seguita una tavola rotonda coordinata da Gaetano Benedetto (Gabinetto Ministro dell´Ambiente) alla quale sono intervenuti Alfonso Pecoraro Scanio, (Ministro Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare), Roberto Passino (Direttore IRSA/CNR), Bernardo De Bernardinis, (Direttore prevenzione e previsione Protezione Civile), Ermete Realacci (Presidente Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici Camera Deputati).

 

I documenti presentati sono già nel sito

http://www.gruppo183.org/distrettiidrograficie152.html

mentre gli interventi verranno pubblicati a breve.

 

Stefano Picchi

 

Gruppo 183

Associazione per la difesa del suolo e delle risorse idriche

www.gruppo183.org

info@gruppo183.org

tel. 06 5881705 fax. 06 581 43 70

 


Questo messaggio ti è stato mandato dal
Gruppo 183 Onlus, associazione per la difesa del suolo e delle risorse idriche
 
www.gruppo183.org 
info@gruppo183.org 
tel. +39 06 5881705 fax. + 39 06 581 43 70

Vuoi diventare nostro socio per l'anno 2006? visita il nostro sito per sapere come, e perchè.
* Hai ricevuto questa mail perché sei stato inserito nella mailing list

del Gruppo 183. Se ritieni che il servizio di newsletter non ti interessi o invece vuoi iscriverti e ricevere le nostre notizie da questa mailing list vai nella nostra home page e compila il modulo on line. Se non sei interessato a ricevere messaggi da parte nostra rispondi a questo messaggio scrivendo "unsubscribe" nel testo di risposta.

 

Come fare per destinare il 5 per mille dell’Irpef al Gruppo 183

Negli spazi dedicati alla scelta del 5 per mille della dichiarazione dei redditi (vedi esempio), oltre ai suoi dati anagrafici, metta la sua firma nel riquadro "sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative, etc." e indichi il codice fiscale del Gruppo 183:   0 6 8 2 0 7 9 1 0 0 9 Tale scelta non è in concorrenza all'8 per mille destinabile alle confessioni religiose. Le chiediamo di inviarci una e mail a info@gruppo183.org per comunicarci l’avvenuta destinazione, utile a noi solo per avere un riscontro numerico delle persone che ci sostengono e poterle essere riconoscenti.

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl