Nuovo sito sullo smaltimento dell'eternit

04/lug/2014 14.24.25 robertopistoni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un nuovo sito www.smaltimentoeternit.biz, è da poco online con diverso materiale sui vari argomenti riguardanti lo smaltimento dll'eternit. Le aree trattate sono molteplici. Un rilevante spazio è riservato alle questioni tecniche, in modo da dare all'utente le necessarie informazioni per avere la giusta cognizione di causa nel procedere con lo smaltimento del materiale, sia che si affidi ad una azienda apposita, sia che preferisca procedere da sé.

Uno spazio importante è poi riservato alle tematiche economiche e di risparmio. Vengono presi in considerazione i costi dello smaltimento, analizzandone i motivi e offrendo soluzioni di risparmio e alternative, come quella dello smaltimento "fai da te", offrendo per quanto è possibile una panoramica sufficientemente esaustiva su tali questioni.

Non mancano neppure degli interventi sui temi giuridici e normativi, così come su quelli legati alla salute. Inoltre il sito da un rilevante spazio anche alle questioni ambientali, essendo quella dello smaltimento dell'eternit, una delle strade che l'Italia è impegnata a percorrere per giungere ad un territorio nazionale completamente bonificato da tale materiale con i grandi vantaggi per l'ambiente che questo traguardo costituirà.

Una sezione è anche dedicata alle notizie sull'eternit e più in generale sull'amianto. Nelle news si cerca di dare spazio soprattutto a quei fatti che, anche se di per sé magari non particolarmente rilevanti, possono essere presi quali casi emblematici di situazioni più generali e significative riguardo all'eternit nel nostro paese.
Lo scopo del sito è quello di contribuire a diffondere presso i cittadini la consapevolezza dell'importanza di un’attenzione sempre maggiore verso le tematiche ambientali e nello specifico verso i danni che l'eternit e l'amianto hanno causato e possono causare e alle misure preventive che possono essere al riguardo prese, sia dall'alto dai vari organismi governativi, sia dal basso dai singoli cittadini così come da associazioni ambientaliste o di altra natura.

Tutto questo perché non bisogna dimenticare che in Italia ci sono ancora qualcosa come 100 milioni di metri quadri di eternit da smaltire e che tutte le regioni, alcune meno e altre molto di più, sono in pesante ritardo sui piani di messa in sicurezza dei loro territori dall'amianto e dall'eternit. Al riguardo basti pensare che ci sono ancora un paio di province che non dispongono di discariche apposite per la raccolta di rifiuti contenenti amianto. Il ritardo italiano su tale problema non è quindi certo trascurabile e questo sito prova a fornire ulteriori elementi affinché la relativa consapevolezza possa diffondersi.

Per approfondimenti su tutte le tematiche qui accennate riguardo allo smaltimento eternit fare riferimento a www.smaltimentoeternit.biz.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl