Comunicato LAV, Commissioni etiche sul benessere animali in due eventi fieristici con cavalli. La LAV: confermata la necessità di vigilare.

Le organizzazioni di duemanifestazioni fieristiche sui cavalli, "Equitrentino" a BorgoValsugana (Trento) e il "Festival del Cavallo di Vulci" a Montaltodi Castro (Viterbo), entrambe in programma dal 4 al 6 maggio, hanno disposto lapresenza di una Commissione etica alla quale spetterà il compito di vigilaresul benessere e la tutela degli animali presenti all'interno dellamanifestazione, intervenendo anche qualora si verificassero irregolarità ocomportamenti non idonei da parte dei visitatori nei confronti degli animali.

27/apr/2007 16.00.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CAVALLI:GLI ORGANIZZATORI DI DUE EVENTI FIERISTICISTI, IN PROGRAMMA IN TRENTINO E NELLAZIO, ISTITUISCONO COMITATI ETICI PER IL BENESSERE DEGLI ANIMALI.

LA LAV: UNACONFERMA DELLA NECESSITA’ DI VIGILARE SULLA TUTELA DEGLI ANIMALI.

 

 

Le organizzazioni di duemanifestazioni fieristiche sui cavalli, “Equitrentino” a BorgoValsugana (Trento) e il “Festival del Cavallo di Vulci” a Montaltodi Castro (Viterbo), entrambe in programma dal 4 al 6 maggio, hanno disposto lapresenza di una Commissione etica alla quale spetterà il compito di vigilaresul benessere e la tutela degli animali presenti all’interno dellamanifestazione, intervenendo anche qualora si verificassero irregolarità ocomportamenti non idonei da parte dei visitatori nei confronti degli animali.

 

In particolare, laCommissione etica della manifestazione “Equitrentino”, che vede lapresenza al suo interno di un etologo e un veterinario, vigilerà anche sulle“condizioni logistiche e ambientali incui verranno materialmente posti i cavalli durante i giorni della fiera”:per la prima volta in una manifestazione fieristica di animali, quindi, vienepresa in considerazione la necessità di tutelare il loro benessere, troppospesso ignorato, intervenendo in situazioni che possano creare disagioall’animale contrastando con le sue caratteristiche etologiche, pur esulandoil maltrattamento palese.

 

"La novità importante è rappresentata proprio dallapreoccupazione degli organizzatori rivolta anche a questo aspetto, tradizionalmenteignorato di fronte agli interessi economici e ludici che gravitano intorno aquesto tipo di manifestazionidichiara Sonny Richichi, responsabile LAV settore EquidiL’insediamento di unacommissione etica all’interno di tali manifestazioni conferma il bisognodi vigilare sul benessere degli animali coinvolti, e, sebbene la LAV sia contrariaad ogni forma di sfruttamento degli animali, ivi compresa la loro esposizionecome fossero oggetti, considera questo un primo segnale di attenzione verso la tutelache questi animali devono avere”.

 

Questa iniziativacostituisce un importante precedente e la LAV si augura che “Equitrentino”e la “Fiera del Cavallo di Vulci” fungano da esempio per “Fieracavalli”di Verona che, pur essendo la più importante fiera d’Italia dedicata ai cavalli,e la seconda in Europa, non ha mai voluto istituire una commissione etica,nonostante le sollecitazioni ricevute.

 

Anche a Verona, dunque, ci aspettiamo di vedere introdottaquesta novità.concludeRichichiUn piccolosegnale che certamente non muterà il carattere commerciale dell’evento,ma che dimostrerà, una prima, benché minima,  attenzione al benessere deglianimali presenti”.

 

27 aprile 2007

Ufficio Stampa LAV 064461325– 329.0398535                                          www.lav.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl