Comunicato LAV. CIRCO: PARATA DI ANIMALI PER LE VIE DI TERRACINA (LT). LAV: A RISCHIO INCOLUMITA' DI ANIMALI E PASSANTI

18/mag/2007 11.20.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicato stampa LAV 18.5.2007

 

CIRCODARIX TOGNI - DARIX MARTIN A TERRACINA (LATINA): PARATA DI ANIMALI NEL TRAFFICO.LA LAV: STOP A PERFORMANCES CHE METTONO A REPENTAGLIO L’INCOLUMITA’DEGLI ANIMALI E DEI PASSANTI.

 

Parata di animali delCirco Darix Togni - Darix Martin  per le vie di Terracina (Latina): unelefante e un dromedario sono stati esibiti, questa settimana, per le stradedella città per pubblicizzare lo spettacolo.

 

La LAV, da anni impegnatain favore della riconversione dei circhi in spettacoli senza animali, ricordache l’Autorità Scientifica CITES ha deliberato, già nel 2000, dei “Criteri per il mantenimento degli animali nei circhie nelle mostre viaggianti”, poi reiterati nelle “Linee guida” emanate nel 2006,secondo cui per gli animali al seguito dei circhi devono essere rispettatedettagliate prescrizioni atte a garantire loro il maggior grado di benesserepsico-fisico. Gli animali “non possonoessere esibiti al di fuori della struttura (circo o mostra viaggiante) per laquale è stata rilasciata l’autorizzazione di attendamento”.Inoltre, va considerato che “la visitaagli animali al seguito dello spettacolo può rappresentare, se non gestitacorrettamente, un momento di stress per gli animali e un potenziale pericoloper l’incolumità dei visitatori. Pertanto, quando concessa, è necessarioche gli animali siano mantenuti in strutture che permettano agli stessi dipotersi sottrarre alla vista del pubblico, almeno nelle strutture interne”.Allo stress di una vita innaturale fatta di addestramenti, esibizioni,prigionia in piccole gabbie, lunghi viaggi da una città ad un’altra,visite allo zoo del circo, per questi animali si aggiunge il disagio di esseresballottati nel traffico cittadino per incuriosire il pubblico.

 

Si ricorda, inoltre, chel’elefante è inserito nell’elenco degli animali cosiddetti“pericolosi” per la salute e l’incolumità del pubblico,contemplati nell’elenco di cui al decreto del Ministrodell’Ambiente del 19 aprile 1996; mentre i dromedari, pur non elencatinel decreto, per le succitate “Lineeguida” CITES “devono essere tenuti a debita distanza dalpubblico in quanto possono mordere”.

 

La LAV - da semprecontraria a qualsiasi tipo di spettacolo che preveda lo sfruttamento di animalie per questo impegnata ad ottenere una legge che vieti l’uso di animaliin circhi e spettacoli nonché l’importazione, la vendita e la riproduzionedi animali esotici - sollecita le autorità competenti a una più attentavalutazione in merito alle autorizzazioni rilasciate ai circhi e al rigorosorispetto della normativa. Inoltre invita i cittadini a segnalaretempestivamente eventuali irregolarità a un ufficiale di polizia giudiziariaaffinché vengano effettuati opportuni controlli.

 

18.5.2007

Ufficio stampa LAV064461325 - 3391742586 www.lav.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl