Movimento NOTAV - Dalla Val Susa 32.000 firme a Prodi

Movimento NOTAV - Dalla Val Susa 32.000 firme a Prodi Questa mattina, una delegazione del Movimento NOTAV à stata ricevuta a Palazzo Chigi dal Presidente del Consiglio Romano Prodi con il Ministro della Solidarietà sociale Paolo Ferrero.

31/ott/2007 22.20.00 Comitato NO TAV 31 Ottobre Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Questa mattina, una delegazione del Movimento NOTAV è stata ricevuta a Palazzo Chigi dal Presidente del Consiglio Romano Prodi con il Ministro della Solidarietà sociale Paolo Ferrero.

La delegazione ha consegnato gli otto volumi contenenti le 31.608 firme raccolte quest’estate in Valsusa contro la costruzione della nuova linea ad alta velocità/capacità Torino-Lyon; ricordando, come l’ammodernamento della linea storica e dell'attuale tunnel ferroviario del Frejus sarà tra breve terminato,  rendendo l’attuale tratta compatibile con i flussi di traffico ferroviario prevedibili,  oggi ad un quarto della sua reale potenzialità.
Ha inoltre ricordato come nel programma elettorale dell’Unione non vi fosse alcun riferimento alla costruzione di nuove linee ferroviarie, se mai al rafforzamento di quelle esistenti in via di saturazione, con interventi tali da giustificarne i costi.
Ha quindi ribadito, riconoscendo al Presidente del Consiglio la disponibilità dimostrata nel concedere l’incontro, che nonostante i tentativi di avvalorare il contrario da parte dei fautori dell’Alta Velocità, non vi è assolutamente consenso, né accordo della popolazione della Valsusa e dei suoi amministratori a qualunque progetto di costruzione della linea ad alta velocità/capacità Torino-Lyon.
L’incontro con il presidente del Consiglio, che fa seguito a quello avuto dal Movimento NOTAV con il commissario europeo Barrot a Strasburgo lo scorso 25 settembre e che anticipa quello richiesto al Presidente francese Sarkozy, cade a due anni esatti dalla resistenza popolare sul ponte del "Seghino"   alle trivelle mandate per iniziare i lavori della TAV.
Il Presidente del Consiglio ha chiesto alla delegazione di essere tenuto informato sugli esiti dell’iniziativa 

Il movimento NOTAV
Roma, 31 ottobre 2007


Msg sent via ArubaMail- http://www.aruba.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl