ANIMALI, GIALLO SUI 23 ASINI MALATI DEL DEMANIO DI ERICE(TRAPANI): "ANCORA SENZA LE CURE PRESCRITTE?"

Allegati

20/nov/2008 16.09.14 Ufficio Stampa LAV Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

LAV - Coordinamento Regionale Siciliano

 

 

web:  www.lavsicilia.it  email: ufficiostampa@lavsicilia.it  -  Tel. Uff. Stampa nazionale: 06.4461325


                                                    
ANIMALI, E’ GIALLO SULLA SORTE
DEI 23 ASINI MALATI DEL DEMANIO DI
SAN MATTEO AD ERICE(TRAPANI): “ANCORA NESSUN ASINO HA
RICEVUTO LE CURE PRESCRITTE?"
 
LA LAV CHIEDE ALL’ASSESSORE LA VIA DI VERIFICARE
LO STATO DI SALUTE DEGLI ASINI E L’IMMEDIATO COMMISSARIAMENTO DELLA STRUTTURA

 

 

 

Sarebbero rimasti senza alcuna cura i 23 asini trovati in pessime condizioni di salute nel demanio forestale San Matteo di Erice (Trapani), dopo il brillante blitz condotto dal  nucleo di P.G. del Corpo Forestale della Regione Siciliana. Queste le voci di allarmati cittadini che giungono in queste ore da Trapani anche alla LAV: se così fosse, la situazione già gravissima degli asini sarebbe addirittura peggiorata.

 

Giungono da più parti allarmanti voci secondo le quali sugli asini sequestrati al demanio forestale di San Matteo non siano state, ancora, iniziate le cure urgenti per evitare il peggio - dichiara Marcella Porpora, coordinatrice regionale LAV Sicilia - impartite giorni fa dai medici dell’ASL trapanese ai funzionari responsabili dell’allevamento. Se tutto ciò corrispondesse al vero, ci troveremmo davanti ad un atteggiamento omissivo scandaloso e di gravissima negligenza da parte dei responsabili della struttura, gestita dall’Azienda Regionale Foreste Demaniali. Chiediamo in primis all’Assessore regionale all’Agricoltura, on. La Via, nonché a tutti gli organi competenti – continua Porporadi verificare immediatamente lo stato in cui versano gli asini e di provvedere con urgenza alle cure necessarie per la buona salute degli animali, che in questa situazione sembrano essere stati dimenticati da tutti. Chiediamo, inoltre, il commissariamento immediato della struttura, che si è rivelata inadeguata a garantire il benessere degli equidi”.

 

La LAV, che ha già dato mandato al proprio Ufficio Legale nazionale di seguire la vicenda degli asini di San Matteo, in caso di veridicità della notizia della mancata assistenza sanitaria agli animali promuoverà tutte le azioni opportune per individuare eventuali responsabilità, anche penali, di questa gravissima omissione.

 

Palermo, 20/11/2008    

 

                                                          

www.lavsicilia.it www.lav.it

 

  


La LAV Lega Anti Vivisezione e' la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di liberta': i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV e' membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA). Da più di 20 anni assolviamo un'importante missione: dare risposte alle domande di liberta' per tutti gli esseri viventi. * * * * LAV tel. 064461325 www.lav.it - info@lav.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl