vendite online di cani e gatti. FederFauna: solo allevatori e commercianti possono dare garanzie.

FederFauna: solo allevatori e commercianti possono dare garanzie.

22/nov/2008 12.46.06 FederFauna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



----- Messaggio Inoltrato -----

Da : "info@federfauna.org"

A :

ufficiocentrale@ansa.it,cultura@ansa.it,cronache@ansa.it,dea@ansa.it

,fotografico@ansa.it,internet@ansa.it,multimedia@ansa.it,network@ansa.it

,politico@ansa.it,salute@ansa.it,scienza@ansa.it,ambiente@ansa.it

,redazione@voceditalia.it,segreteria.bologna@dire.it,ambiente@dire.it

,welfare@dire.it,politico@dire.it,segreteria.roma@dire.it,segr.direzione@dire.it

,web@dire.it,relazioniesterne@dire.it,n.perrone@dire.it,direzione@dire.it

Oggetto : vendite online di cani e gatti. FederFauna: solo

allevatori e commercianti possono dare garanzie.

Data : Sat, 22 Nov 2008 12:36:48 +0100



È di qualche giorno fa la notizia diffusa dall’ANSA

riferita alla vendita-truffa di cuccioli online, che, a

Pesaro, ha portato tre persone ad essere denunciate. Sembra

che i tre inserissero su siti dedicati agli annunci per la

vendita di animali domestici, offerte di cuccioli di gatti e

cani di razza e, dopo aver ricevuto dagli acquirenti

anticipi che variavano dai 300 ai 600 euro, facessero

perdere le proprie tracce. “È solo la punta

dell’iceberg!” tuonano da Bologna i responsabili di

FederFauna. Più volte la Confederazione Europea degli

Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali, ha

denunciato il fatto che le vendite online di animali spesso

celino irregolarità che, se questa volta sono traducibili

in una truffa vera e propria, moltissime volte sono comunque

operate da non autorizzati o prevedano cessioni di animali

di dubbia provenienza. Già qualche mese fa, Alberto

Veronesi, Presidente dell’Associazione Allevatori

Cinotecnici Italiani, ha presentato al Ministro Zaia una

proposta per un Decreto Legge che individui finalmente, in

modo non interpretabile, quali sono le figure che possono

allevare cani e gatti, quali possono commerciarle e chi e

come possa pubblicizzare quanto vende. “Sono passati i

tempi in cui qualcuno diceva di non comprare cuccioli nei

negozi o negli allevamenti” replica il Segretario Generale

di FederFauna Massimiliano Filippi, “in Italia sono tanti

gli allevatori ed i negozianti seri e sono loro gli unici

che possono garantire l’origine e la rintracciabilità

degli animali, perciò il cittadino consumatore, a meno che

non decida di adottare un animale presso un canile, è a

questi che deve rivolgersi e pretendere le garanzie che solo

questi gli possono dare come microchip, libretto sanitario o

passaporto, iscrizione all’anagrafe canina e la regolare

fattura o scontrino che sia quando sborsano dei soldi”.





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl