manifestazione bagnata per FederFauna. Martini: presto incontri per rivedere norme sull'importazione di cani e gatti.

29/nov/2008 19.14.52 FederFauna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



----- Messaggio Inoltrato -----

Da : "info@federfauna.org"

A :

ufficiocentrale@ansa.it,cultura@ansa.it,cronache@ansa.it,dea@ansa.it

,fotografico@ansa.it,internet@ansa.it,multimedia@ansa.it,network@ansa.it

,politico@ansa.it,salute@ansa.it,scienza@ansa.it,ambiente@ansa.it

,redazione@voceditalia.it,segreteria.bologna@dire.it,ambiente@dire.it

,welfare@dire.it,politico@dire.it,segreteria.roma@dire.it,segr.direzione@dire.it

,web@dire.it,relazioniesterne@dire.it,n.perrone@dire.it,direzione@dire.it

Oggetto : manifestazione bagnata per FederFauna. Martini:

presto incontri per rivedere norme sull'importazione di cani

e gatti.

Data : Sat, 29 Nov 2008 19:05:58 +0100



Dopo le nevicate dei giorni scorsi che hanno portato al

blocco di strade ed autostrade, oggi una pioggia insistente

ha battuto sulle teste dei rappresentanti di FederFauna che,

incuranti del maltempo, hanno tenuto un sit-in davanti al

Ministero della Salute a Roma. Presenti molte auto di

polizia e carabinieri che, probabilmente, temevano disordini

ma che poi hanno finito per commentare che “magari tutti i

manifestanti fossero così educati”. Presente anche il

Segretario Generale Massimiliano Filippi il quale ha

spiegato che FederFauna cerca di indire solo iniziative

costruttive e che l’obbiettivo della manifestazione non

era certo quello di creare disagi ma quello di far vedere

che esistono persone che hanno le carte in regola per dire

la loro e contribuire al miglioramento delle normative del

settore animali domestici ma, purtroppo, spesso non sono

tenute in giusta considerazione. Nel corso del sit-in le

persone andavano e venivano cercando di ripararsi sotto la

pensilina davanti all’entrata del Ministero e qualcuno non

è nemmeno sceso dall’auto; tuttavia i commenti sono

stati positivi e la manifestazione, rende noto la Segreteria

del Sindacato, è da considerarsi comunque un successo

tenendo conto che mai, prima d’ora, gli operatori del

settore pet erano scesi in piazza a far notare la loro

esistenza. Altri associati di diverse città italiane hanno

segnalato che nemmeno ai tavolini di raccolta firme

organizzati dalla LAV c’è stata una grandissima

affluenza, anche dove il tempo era più clemente: a Verona,

un rappresentante di FederFauna ha potuto scambiare due

parole con il Sottosegretario Francesca Martini e

consegnarle alcuni documenti. Il Sottosegretario ha

confermato la propria volontà di rivedere le norme che

regolano gli scambi di cani e gatti tra i vari Paesi e che,

già mercoledì prossimo, ci sarà un incontro su questo

tema alla Farnesina.





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl