ISWA: volatilita' del mercato del riciclo: rischi e opportunita'

La politica ambientale dell'Europa, sancita dal 6° Programma Ambientale, è incentrata sull'economia circolare, "the recycling society".

02/mag/2009 15.36.21 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.




La volatilità del mercato per i materiali del riciclo: i rischi e le opportunità
CAMERA DI COMMERCIO, SALA CONSIGLIO, PALAZZO TURATI
Via Meravigli, 9/b - Milano
MERCOLEDI’ 13 MAGGIO 2009, ORE 09.30- 17.00
 

A seguito della crisi economica mondiale e del calo dei consumi, il mercato delle materie prime, come è noto, ha subito un notevole rallentamento. Ciò ha comportato gravi ripercussioni nei mercati delle materie provenienti dal riciclo dei rifiuti e le materie secondarie hanno visto un vero e proprio collasso dei prezzi.

 

Nell’estate del 2008 tutto ciò sembrava estremamente irreale e nessuno avrebbe potuto immaginare un così veloce e grave declino dei mercati e dei prezzi di carta, cartone, legno, vetro, plastiche, alluminio e ferro.

 

Tali rapidi sbalzi del mercato creano oggi gravi situazioni di incertezza e pongono tutti gli attori coinvolti di fronte a insicurezze sugli sviluppi futuri, ma anche di fronte alla necessità di cogliere inedite opportunità di investimento per la ricerca di nuovi spazi di mercato.

 

La politica ambientale dell’Europa, sancita dal 6° Programma Ambientale, è incentrata sull’economia circolare, “the recycling society”. Ma che cosa succede alle politiche ambientali quando non ci sono più i mercati per i materiali riciclati? Qual è stato l’impatto di questa situazione economica mondiale in Italia?

 

Quale percezione hanno gli operatori e gli investitori del mercato sul prossimo futuro? Ha senso fare ancora le raccolte differenziate quando non c’è un mercato per il materiale recuperato? Esistono e quali sono i settori immuni che continuano il loro percorso di riciclo nonostante la crisi?

 

Quali strumenti normativi ed incentivi economici possono essere previsti per salvaguardare il sistema di raccolta e recupero dei rifiuti e sostenere le filiere in ogni fase critica?

 

Proprio per trovare risposte a tali quesiti è stato organizzato il seminario “La volatilità del mercato per i materiali del riciclo: i rischi e le opportunità”, un’occasione di estremo interesse non solo per condividere ipotesi di soluzioni con gli attori coinvolti, ma anche per ascoltare alcuni interlocutori internazionali che, con le loro testimonianze, potranno aiutarci a capire le dimensioni del problema.

 

La volatilità del mercato per i materiali del riciclo: i rischi e le opportunità


Programma:

Coordinano la Giornata : Daniele Fortini, Presidente ISWA Italia e Luciano Morselli, Responsabile Comitato Scientifico Ecomondo



1° Sessione

9.30 - Introduce Daniele Fortini, Presidente ISWA Italia

 

9.50 - AMSA Milano Presidente Sergio Galimberti – le problematiche operative

 

10.30 - Interseroh ISR Italia Amministratore Delegato Enzo Scalia (il trend del mercato import-export di carta da macero)

 

11.00 - Dutch Paper Recycling Federation Hans Van De Nes - Board member

 

11.30 - Corepla Cesare Spreafico - Direttore Generale

 

12.00 Cial Gino Schiona - Direttore Generale

 

12.30 - FEAD Conclude la prima sessione Carlo Noto La Diega, Presidente FEAD



Lunch Break


2° Sessione

14.00 - Comieco Carlo Montalbetti – Direttore Generale

 

14.30 - ISWA Presidente ISWA Atilio Savino, Argentina (l’impatto sulle popolazioni

 

disagiate nei paesi in via di sviluppo) (parlerà in lingua inglese)

 

15.00 - ARA Austria Harald Pichler, Head of Industrial Services and Recycling: lo scenario Austriaco (parlerà in lingua inglese)

 

15.30 - Federambiente Gianluca Cencia – Direttore

 

16.00 - Corrado Scapino – Presidente

 

16.30 - CIC Direttore Tecnico Massimo Centemero (il mercato per l’umido e il compost)

 

17.00 – Conclude Luciano Morselli, Responsabile Comitato Scientifico Ecomondo.

 

_________________________________________________________________________________________


Modulo iscrizione convegno
(spedire via fax: 06 4875513 al oppure e-mail info@iswa.it)
“La volatilità del mercato per i materiali del riciclo: i rischi e le opportunità ”
Milano, 13 maggio 2009

Dati per la fatturazione(*):

 

Istituzione/Ente/Azienda di appartenenza ………………………………………………

 

Indirizzo …………………………………………...………………………………………..
C.F./ P.IVA …………………………….. Tel…………………Fax……………………….
Partecipante iscritto
Cognome e nome………………………………….…………………………………….
Tel. ………………………. Fax…………………………. Cell………………………….
e-mail ……………………………………………………………………………………..

_________________________________________________________________________________________


QUOTA PER PARTECIPANTE
(per i soci ISWA–ATIA è gratuito per il primo iscritto) per tutti gli altri Euro 240,00 IVA COMPRESA
PAGAMENTO DA EFFETTUARE ENTRO E NON OLTRE IL 10 MAGGIO 2009 a conferma dell’iscrizione, con bonifico bancario a favore di ISWA Italia sul conto
IBAN IT 58 SO628503201CC1000028273
La ricevuta dell’avvenuto pagamento della quota di iscrizione dovrà essere spedita al numero di fax 06 4875513 entro il 10 maggio 2009. In caso di rinuncia dopo l’avvenuto pagamento verrà applicata una penale pari al 30% della quota di iscrizione.
(*)La fattura sarà inviata per posta a seguito del Convegno insieme all’attestato di Partecipazione, ove richiesto.

_________________________________________________________________________________________________________

SPONSORIZZATO DA



IN COLLABORAZIONE CON

 

_________________________________________________________________________________________________________


ISWA ITALIA ha preso provvedimenti per neutralizzare la propria impronta di carbonio lavorando con co2balance Italia per diventare CarbonZero.



Soci fondatori:



ISWA ITALIA

Via Cavour 183/a, 00184 Roma, Italia
Tel (+39) 064740589 / 064875508 Fax 064875513
e-mail info@iswa.it Web: www.iswa.it
C. F. 97137880585 P.IVA 07386921006

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl