Coniglietti che affogano e nubi mostro: genitori inglesi contro lo spot tv sul clima che spaventa i loro piccoli

Coniglietti che affogano e nubi mostro: genitori inglesi contro lo spot tv sul clima che spaventa i loro piccoli Parafrasando il motto macchiavellico, è il caso di dire che non sempre i mezzi giustificano il fine.

21/ott/2009 16.31.08 Ufficio Stampa Extera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Parafrasando il motto macchiavellico, è il caso di dire che non sempre i mezzi giustificano il fine. Sensibilizzare i più piccini a uno stile di vita attento al risparmio energetico, è di fatto un obiettivo nobile, ma ha senso farlo spaventandoli così tanto da far venire loro terribili incubi? La domanda è arrivata anche nel Parlamento inglese.

Sono migliaia i genitori dei piccoli cittadini britannici che stanno protestando contro uno spot, commissionato da un'agenzia governativa e trasmesso dalle tv nazionali da una decina di giorni. La notizia piuttosto particolare viene riportata da "Notizie tra le linee", il web magazine di Terna. Il video incriminato – "Act on Co2 bedtime stories tv", visibile anche su Youtube e sul sito www.decc.gov.uk – mostra un premuroso papà dedito a leggere una fiaba alla sua tenerissima bimbetta di un paio di anni nel classico momento di preparazione alla nanna. Il sottofondo musicale è dolce, da sogni tranquilli. Il papà inizia a leggere e a sfogliare il libro delle favole con disegni cartonati.

La bimba, occhioni azzurri e capelli biondi, ascolta e guarda con attenzione. Ma la sua espressione ben presto si trasforma: da sognante diventa angosciosa. Il papà le sta mostrando coniglietti che piangono e affogano a causa dell'innalzamento dei mari, cieli con enormi nubi neri a forma di mostri che si mangiano le case. La bimba con la fiducia incommensurabile che caratterizza tutti i piccoli, chiede al papà: "Ci sarà il lieto fine?" A rispondere, mentre le telecamere "escono" dalla cameretta, non è il papà, ma un voce femminile fuori campo che dice più o meno così: "Dipende dalle nostre azioni". Per i genitori e gli psicologi inglesi è troppo: scaricare su bimbi così piccini un tale peso è dannoso per la loro crescita equilibrata.

Al governo, che ha inserito lo spot in una campagna da sei milioni di sterline lanciata dal Ministero dell'Energia e del Cambiamento Climatico, è sempre più pressante la richiesta: ritirare subito dalle televisioni la campagna shock.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl