L'antropologia culturale nelle università venete è sotto la lente d’ingrandimento

L'antropologia culturale nelle università venete è sotto la lente d'ingrandimento Come viene insegnata l'antropologia culturale e sociale in Veneto?

13/dic/2009 02.11.01 Antrocom Onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Come viene insegnata l’antropologia culturale e sociale in Veneto? Come sono organizzati gli insegnamenti? Uno studio di Antrocom Onlus Veneto rivela la situazione di un panorama frammentato.


E’ noto che, nel nostro Paese, l’antropologia ha seguito uno sviluppo storico e culturale decisamente peculiare. A oggi esistono pochissimi dipartimenti universitari in cui compaia il termine “antropologia”, mentre alcune lauree specifiche nascono solo con la riforma universitaria del 2000.

Ci sono poi singoli insegnamenti obbligatori di antropologia culturale e sociale in diversi Corsi di Laurea a indirizzo umanistico, artistico e culturale. In poche ore di lezione, che cosa è trasmesso agli studenti? Quale immagine di antropologia ne nasce?

La crescente importanza dell’antropologia culturale e sociale nel contesto sociale di oggi, e la frammentazione che la disciplina subisce in Italia, hanno spinto Antrocom Onlus Veneto a mettere “sotto esame” l’insegnamento dell’antropologia nella regione, la percezione che ne hanno gli studenti universitari e la futura generazione di antropologi.

Lo studio Diffusione e immagine delle discipline antropologiche nelle università della regione Veneto fornirà non solo un quadro generale della situazione antropologica negli atenei di Venezia, Verona e Padova, ma anche dati quantitativi sulla tipologia dei corsi di laurea, degli studenti e dei docenti.

Saranno presi in considerazione i contenuti del corso, le modalità didattiche, le modalità di verifica del profitto e le bibliografie utilizzate. In seguito si effettuerà una comparazione con una disciplina affine, Sociologia Generale, e l’approfondimento della loro presenza accademica attuale.

Raccoglieremo i dati sia con interviste dirette ai docenti e agli studenti, sia vagliando i materiali informativi forniti dalle università, nelle guide dello studente e sui siti web degli atenei” – dicono i responsabili della sezione veneta di Antrocom Onlus, Sandra e Flavia Busatta e Davide Stocchero.

Il web infatti è ormai il luogo centrale per raccogliere informazioni rilevanti per l’orientamento alla scelta, così come è luogo di incontro e comunicazione tra docenti e studenti per tutti i dettagli che riguardano i corsi. Potremo anche farci un’idea dell’efficacia della ‘pubblicità’ ai corsi promossa dai singoli atenei.

I volontari della sezione sono preparati alle difficoltà: “Spesso le informazioni web dei singoli corsi sono assenti, incomplete oppure datate. Spesso le pagine web dei docenti non risultano aggiornate, e i programmi dei corsi annunciati solo verbalmente il primo giorno di lezione. Ecco perché le interviste via mail saranno usate per completare, si spera, i dati mancanti.
 

Per informazioni:

Antrocom Onlus Veneto
Via Niccolò Tommaseo, 24
35131 Padova
Tel. 049 663072
Email: webmail@veneto.antrocom.org
Sito web: http://www.veneto.antrocom.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl