Le indagini continuano per Arkeon: partono altri avvisi di garanzia dalla Procura di Bari

16/mar/2010 18.09.39 CeSAP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Altri 46 nomi di maestri, allievi ed organizzatori di Arkeon, son stati iscritti nel registro degli indagati a conclusione di un'altro filone di indagine partito dalla Procura di Bari.
Si tratta del primo gruppo di membri di Arkeon che hanno presentato nel 2006 querele tutte uguali e preparate dall'Associazione ARKEON, nei confronti della Dottoressa Lorita Tinelli, presidente del CeSAP e di due fuorusciti, affermando che quanto da loro affermato nella trasmissione di Maurizio Costanzo su Canale 5 fosse falso. 
L'accusa afferma che le indagini hanno dimostrato il contrario.
Gli indagati vengono accusati del reato di calunnia (art.368 c.p. ) in concorso tra loro (art. 110 c.p.).

Nel frattempo, la Procura di Bari, si prepara ad aprire il procedimento penale nei con fronti degli 11 indagati, tra cui il fondatore di Arkeon, per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, all'abuso della professione medica e psicologica, maltrattamento di minori, violenza privata e calunnia. La data d'udienza è il 18 marzo 2010.
Il 20 Aprile 2010 il Tribunale di Milano si occuperà di processare uno degli 11 maestri indagati anche per il reato di violenza sessuale.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito www.cesap.net

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl