Manifestazione a sostegno dei bambini sottratti ingiustamente alle famiglie

PERIZIE PSICOLOGICHE E PSICHIATRICHE, IMPIEGATE SECONDO QUANTO RISULTA COME UNICHE PROVE, DETERMINANO LE DECISIONI DEL TRIBUNALE DEI MINORI NELL'ADOTTARE IL PROVVEDIMENTO CON LA FORMULA «URGENTE E PROVVISORIO» PER L'ALLONTANAMENTO DEI MINORI DALLE FAMIGLIE, DIVENTANO GLI UNICI RISCONTRI IN FASE INIZIALE.

Allegati

07/set/2010 10.06.35 CCDU Onlus Trento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ANNUNCIO MANIFESTAZIONE

MARTEDI’ 13 LUGLIO TUTTI DI FRONTE AL TRIBUNALE DI MILANO

C.SO DI PORTA VITTORIA

dalle 8:30 alle 10:00

Manifestazione a sostegno dei bambini sottratti ingiustamente alle famiglie

NOTA BENE :

Sii puntuale di fronte al tribunale alle 8:30 perché e' l'ora in cui ci sarà l'ingresso di avvocati , psicologi e assistenti sociali e delle TV

  • AUTOBUS n.60 e 73 a SAN BABILA, fermata "Vittoria-Palazzo di Giustizia".
  • METROPOLITANA Linea 1 Rossa fermata SAN BABILA; da lì autobus 60 o 73, fermata "Vittoria-Palazzo di Giustizia".
  • IN AUTO tangenziale est uscita FORLANINI, direzione centro, Corso XXII Marzo, Piazza Cinque Giornate parcheggio Coin, Corso di Porta Vittoria, Tribunale (entrata Corso di Porta Vittoria).

Nel marzo del 2008 due fratelli (di Basiglio) vengono portati via ai genitori messi in comunità per due mesi solo perché la maestra scopre un disegno osé che viene attribuito alla bambina. Prima di verificare che è solo un brutto scherzo di una compagna di classe, la macchina delle valutazioni psicologiche-sociali sommarie per la “tutela” dei minori si mette in marcia sottraendo i due fratelli ai loro genitori.

Martedì 13 luglio comincia il processo della vicenda di Basiglio per la quale si richiede giustizia. Vicenda emblematica di un sistema troppo burocratico e poco umano che opera fondandosi su relazioni e perizie basate su opinioni e interpretazioni più che su fatti, e purtroppo spesso anche di velate minacce e istigazioni psicologiche, strappando i bambini alle loro famiglie.

Cinque le persone rinviate a giudizio per questa storia, la preside, gli insegnanti, l’assistente sociale e lo psicologo che hanno permesso che due bambini vivessero un dramma che in realtà non esisteva.

IL COMITATO DEI CITTADINI PER I DIRITTI UMANI E LA GESEF (genitori separati dai figli) SI UNISCONO AI FAMILIARI CHE SI SONO VISTI SOTTRARRE INGIUSTAMENTE I PROPRI FIGLI SULLA BASE DI CONTROVERSE VALUTAZIONI PSICOLOGICHE E/O PSICHIATRICHE.

DIMOSTRIAMO LA NOSTRA SOLIDARIETA’ E VICINANZA NON SOLO A QUESTA FAMIGLIA MA A TUTTE QUELLE CHE STANNO SUBENDO LO STESSO DRAMMATICO TRATTAMENTO.

I VOLONTARI E CHIUNQUE ABBIA A CUORE IL FUTURO DELLA FAMIGLIA E DEI FIGLI E’ PREGATO DI PARTECIPARE A QUESTA MANIFESTAZIONE DI SOLIDARIETA’ ALLA FAMIGLIA DI BASIGLIO E A CIO’ CHE ESSA RAPPRESENTA PER I TANTI BAMBINI E GENITORI CHE HANNO SUBITO E SUBISCONO INGIUSTIZIE.

PERIZIE PSICOLOGICHE E PSICHIATRICHE, IMPIEGATE SECONDO QUANTO RISULTA COME UNICHE PROVE, DETERMINANO LE DECISIONI DEL TRIBUNALE DEI MINORI NELL’ADOTTARE IL PROVVEDIMENTO CON LA FORMULA «URGENTE E PROVVISORIO» PER L’ALLONTANAMENTO DEI MINORI DALLE FAMIGLIE, DIVENTANO GLI UNICI RISCONTRI IN FASE INIZIALE. QUESTE PERIZIE SI BASANO SPESSO NON SU RISCONTRI OGGETTIVI, COME NEL CASO DELLA CRIMINOLOGIA, MA SU OPINIONI PERSONALI DI PSICOLOGI E PSICHIATRI.

A NESSUN PSICOLOGO O PSICHIATRA DOVREBBE ESSERE PERMESSO DI STILARE RELAZIONI E PERIZIE NON BASATE SU FATTI, MA DERIVATE DA PURE OPINIONI CHE DISTRUGGONO L’INTEGRITA’ DELLA FAMIGLIA E IL FUTURO DEI BAMBINI.

IL DANNO ESISTENZIALE CAUSATO AL BAMBINO E ALLA FAMIGLIA NON POTRA’ MAI ESSERE RIPAGATO A SUFFICIENZA.

AIUTA CON LA TUA PRESENZA QUESTA CAUSA!

CONFERMA LA TUA PARTECIPAZIONE

 

(Nessuna famiglia è veramente al sicuro)

 

Per conferme: mail ccdu.milano@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl