15.11.10 CS L'ennesimo colpo - taglio 5 per mille

15.11.10 CS L'ennesimo colpo - taglio 5 per mille Inoltro, con richiesta di diffusione e pubblicazione, il Comunicato Stampa di COCIS - rete di cui l'ong Cestas è membro, in merito ai pesanti tagli che la cooperazione allo sviluppo italiana sta subendo.

15/nov/2010 11.22.10 Cestas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Inoltro, con richiesta di diffusione e pubblicazione, il Comunicato Stampa di COCIS – rete di cui l’ong Cestas è membro, in merito ai pesanti tagli che la cooperazione allo sviluppo italiana sta subendo. Ultimo quello inferto al 5 per mille.

 

 Cordiali saluti

Silvia Trentini

 

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa Cestas

www.cestas.org

 

Da: COCIS Ufficio Stampa [mailto:federica@cocis.it]
Inviato: lunedì 15 novembre 2010 10.59
A: COCIS federica
Oggetto: 15.11.10 CS L'ennesimo colpo - taglio 5 per mille

 

COMUNICATO STAMPA

Roma, 15 novembre 2010

 

 

 

Tagliato del 75% il fondo per il 5 per mille:

 

ennesimo colpo al volontariato e alla solidarietà sociale

 

 

 

Con emendamento alla legge di Stabilità, è stato tagliato del 75% il fondo per il 5 per mille dell’Irpef che i cittadini potevano destinare al volontariato, alla ricerca e all’università.

 

Il Governo, prima non ha tenuto fede all’impegno di stabilizzare il fondo, poi, con un colpo di mano, lo ha addirittura ridotto a soli 100 milioni di Euro, che non copriranno neppure il 20% dei fondi che i cittadini destinano annualmente con le proprie firme.

 

Con questo provvedimento, che si aggiunge ai precedenti pesanti tagli al Servizio Civile Volontario, alla Cooperazione Internazionale, ai servizi sociali dei Comuni, si porta un colpo mortale al volontariato e alla solidarietà sociale, invocata in tempo di crisi a farsi carico sempre più delle carenze dei servizi statali alle categorie più deboli e ai nuovi poveri.

 

Chiediamo alle forze politiche di farsi carico con decisione di questo ulteriore spregio sociale, ai mezzi di comunicazione di dare la giusta evidenza a questo modo di procedere antisociale, a tutti i cittadini contribuenti a far sentire la propria voce.

 

 

Per il Cocis

Giancarlo Malavolti (Presidente)

 

 


COCIS

Coordinamento delle Organizzazioni non governative per la Cooperazione Internazionale allo Sviluppo

00185 Roma – Via Merulana 272

 

Il Cocis è un coordinamento di 23 Ong impegnate per lo sviluppo equo e sostenibile dei popoli, per la  pace e la realizzazione dei diritti fondamentali, per tutti.

Aderiscono al Cocis: ACS, Arcs – Arci Cultura e Sviluppo, Associazione Giovanni Secco Suardo, Centro Studi Pan, Cestas, Cic, Cies, Ciss, Cospe, Cric, Disvi, Gus, Icei, Mais, Medina, N:EA, Nexus, Orlando, Peace Games, RC, Re.Te, Sviluppo 2000, Terra Nuova.

 

-----------------------------------------------------------------
Ufficio Stampa
Federica Baiocchi
COCIS - Coordinamento delle Organizzazioni non governative
per la Cooperazione Internazionale allo Sviluppo

 

Via Merulana 272
00185 Roma
Tel/Fax.+39 06 32111501
Mobile. 328 9115878
Mail. federica@cocis.it
Skype. fede.baiocchi
www.cocis.it
www.cociscampagnapace.it
Sviluppo, Pace, Diritti. Per tutti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl