pubblicazione articolo

20/lug/2005 14.57.57 Lu.Ca. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 INTERVISTA AL PROFESSOR NICOLINO TAMILIA PARLA DI IDEATORE DI “RELIGION PAX”

Intervista con il fondatore dell’associazione che ha lo scopo di unire intorno ad un tavolo permanente i rappresentanti delle maggiori religioni per parlare e confrontarsi sulle tematiche della Pace

Incontriamo il commercialista romano Nicolino Tamilia ideatore del progetto: Centro Mondiale di Studi e di Incontro Permanente delle Religioni per la Pace, il quale ci spiega la futura realizzazione di RELIGION PAX.

DOTTOR TAMILIA, QUANDO LE E’ VENUTA L'IDEA DI PRENDERE QUESTA INIZIATIVA?

“L'idea nasce il giorno 24 gennaio 2004 quando, il giorno precedente, Papa Wojtila si incontrò con i dodici rappresentanti di tutte le religioni nel Borgo Umbro di Assisi per dar vita ai dieci comandamenti per la Pace.
L'incontro avvenne nella piazza inferiore dove,tra ricostruzione e ricerca di serenità per una città depredata dal terremoto, venne collocato un tendone fatiscente, troppo per un avvenimento così importante per il mondo intero.
Il progetto è basato su due dei dieci comandamenti decisi proprio quel giorno: il secondo ed il nono.
L'intenzione è quella di creare, su un terreno di circa 100ettari, una struttura che abbia un elemento comune a tutte le religioni interpretato da me con l'acqua, simbolo di vita per chiunque.Il piano di lavoro prevede un "Tempio della pace" con al centro la "Fontana della Pace" circondata da dodici piccoli templi, dall "Università degli Studi Religiosi ed Umanitari e dal"Palazzo della Pace" sede del consiglio delle Religioni per la Pace dunque un baluardo nel quale discutere e cercare di risolvere pacificamente tutti i problemi”.

CHI INTENDE COINVOLGERE NEL PROGETTO E QUALI RISCONTRI HA AVUTO DALLE PERSONALITA’ RAPPRESENTANTI DELLE PRINCIPALI RELIGIONI?

“Il progetto, unico nel suo genere, è stato accolto con grande interesse da parte delle tre principali religioni quale quella Cattolica, Ebrea e Mussulmana.
Padre Christian sta promuovendo il progetto con molto fervore, il Rabbino Cesare Moscati segue con vivo interesse i lavori e l'Imam della grande Moschea, Ali Salem crede in questo progetto, appoggiandolo fortemente. L'intenzione è anche quella di trasformare, assieme a loro, la mia associazione in Onlus”.

DOVE SORGERA’ QUESTA CITTà DELLA PACE?

“Ancora non si è deciso il luogo dove dovrà sorgere RELIGION PAX ma i vari comuni contattati come quello siciliano di Mazzara del Vallo e quello laziale di Valmontone, vicino Roma, hanno dato subito massima disponibilità mettendo a disposizione il terreno mentre per i fondi necessari l'intenzione è quella di chiedere un finanziamento allo stato italiano ed alla Comunità Europea”.

CHI COLLABORA CON LEI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO?

“Sono tre gli architetti che hanno studiato e progettato insieme a me RELIGION PAX due di religione cattolica ed una di religione ebraica. Un valido geometra, poi, ha realizzato il plastico attraverso il quale già si può capire e vedere l'intero complesso”.





____________________________________________________________
Libero Flat, sempre a 4 Mega a 19,95 euro al mese!
Abbonati subito su http://www.libero.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl