MANOVRA: Frongia (Assointerforze) NO A NUOVE PENALIZZAZIONI DELLE FORZE DI POLIZIA

Peraltro -spiegano le OO.SS. e le rappresentanze di forze di polizia, forze armate e vigili del fuoco già penalizzate nel triennio 2011-2013 in modo superiore a qualsiasi altra categoria o settore lavorativo pubblico o privato, non possono essere chiamate a sostenere ulteriori sacrifici.

Persone Saverio Romano, Angelino Alfano, Giulio Tremonti, Ignazio La Russa, Gianni Letta, Luca Frongia
Luoghi Roma, Rieti, Eboli, provincia di Salerno
Organizzazioni Fermoposta Ag, INTERNATIONAL, ASSOCIAZIONE NAZIONALE INTERFORZE PRESIDENZA NAZIONALE, Interforze, Consiglio di Sicurezza, Comunità Europea, Forze Armate
Argomenti politica, posta, istituzioni, ministeri

30/giu/2011 20.08.41 Associazione nazionale Interforze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

No a nuove penalizzazioni per forze dell'ordine, forze armate e vigili del fuoco. Ad affermarlo e il Dr. Luca Frongia  presidente dell’Associazione nazionale Interforze che si schiera al fianco delle principali organizzazioni sindacali di polizia e le rappresentanze militari dei comparti sicurezza, difesa e soccorso pubblico,dove hanno sollecitato il sottosegretario Gianni Letta per chiedere un incontro urgente in vista del varo di un decreto legge contenente la prossima manovra di finanza pubblica e di un disegno di legge delega per la riforma fiscale ed assistenziale.
La richiesta di incontro  e' stata inviata anche ai ministri Roberto Maroni, Ignazio La Russa, Giulio Tremonti, Angelino Alfano e Saverio Romano.
"Sindacati e rappresentanze -sottolinea Frongia- in qualita' di 'parti sociali' referenti di un settore connotato da riconosciuta specificita' non possono non partecipare attivamente al confronto, in vista delle difficili scelte di politica economica che il governo si appresta ad operare'.
Peraltro -spiegano le OO.SS. e le rappresentanze di forze di polizia, forze armate e vigili del fuoco gia' penalizzate nel triennio 2011-2013 in modo superiore a qualsiasi altra categoria o settore lavorativo pubblico o privato, non possono essere chiamate a sostenere ulteriori sacrifici.



--
 
---------------------------------------------------------------------
ASSOCIAZIONE NAZIONALE INTERFORZE
PRESIDENZA NAZIONALE
Ufficio di Presidenza Istituzionale
Via dei Prefetti 45, 00100 Roma Centro
-----------------------------------------------------------------
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA e SEDE LEGALE
via Lambruschina 60 c/o Polidori
Stimigliano (Rieti) 02048
Tel 0746/1930511 -
-----------------------------------------------------------------
VICE PRESIDENZA ISTITUZIONALE
Segreteria del Vice Presidente
c/o INTERNATIONAL
- Fermoposta Ag 57074 - 84025 EBOLI (SA).
------------------------------------------------------------------
Ente Istituzionale no-profit
Membro permanente Consulta Provinciale di Rieti sulla Sicurezza e Cultura;
Membro dei Rappresentanti della Comunità Europea;
Membro del Consiglio di Sicurezza del Parlamento Mondiale della Sicurezza degli Stati;
sito web : www.assointerforze.com - presidenza@assointerforze.com
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Il contenuto di quest’email può contenere informazioni confidenziali. In
caso non sia destinatario (o avete ricevuto per sbaglio quest’email), la
preghiamo di informare il mittente e di distruggere quest’email. Qualsiasi
uso non autorizzato, riproduzione completa o parziale e distribuzione di
quest’email é totalmente vietato.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
This e-mail may contain confidential and/or privileged information. If you
are not the intended recipient (or have received this e-mail in error)
please notify the sender immediately and destroy this e-mail. Any
unauthorised copying, disclosure or distribution of the material in this
e-mail is strictly forbidden.
 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Abbiamo inviato questa e-mail in osservanza della legge 196 2003 sulla tutela dei dati personali.
Il Vs. indirizzo e-mail e' stato rilevato da elenchi di pubblico dominio pubblicati su riviste, pubblicazioni, da siti internet che lo hanno reso pubblico o da Vs. e-mail ricevute. Tale indirizzo sarà utilizzato esclusivamente per inviare le nostre informazioni e non sarà comunicato o diffuso a terzi.
Se non siete interessati a riceverne altre, mandateci una e-mail specificando in oggetto: RIMUOVIMI e verrete immediatamente rimossi dalla nostra Mailing List, in ogni caso Vi chiediamo scusa se abbiamo violato senza volerlo la Vostra privacy. Grazie

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl