CS_SI CONCLUDE A ROMA IL VIAGGIO IN HANDBIKE DI HERMAN VOLF

CS_SI CONCLUDE A ROMA IL VIAGGIO IN HANDBIKE DI HERMAN VOLF. COMUNICATO STAMPA SI È CONCLUSO A ROMA IL VIAGGIO IN HANDBIKE DI HERMAN VOLF È giunta ieri martedì 5 luglio 2011 nel Municipio XII di Roma l'ultima tappa del viaggio di Herman Volf, atleta della Repubblica Ceca, divenuto disabile nel 2006 a seguito di una frattura alla colonna vertebrale, che ha intrapreso l'itinerario Praga-Roma a bordo della sua handbike, per testimoniare che raggiungere un obiettivo è possibile per tutti noi.

Persone Daniela De Mitri, Fulvia Beatrice, Rocco Crimi, Giuseppe Trieste, Gemma Gesualdi, Pasquale Calzetta, Pierluigi Borghini, Herman Volf
Luoghi Roma, Italia, Europa, Esposizione Universale Roma, Repubblica Ceca, Parigi, Slovacchia, Praga, Oslo
Organizzazioni Gruppo Donatori Sangue, Municipio Roma XII, Eur Spa, Municipio XII, Consiglio dei Ministri
Argomenti sport, politica, medicina, impresa

07/giu/2011 10.42.03 FIABA ONLUS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

SI È CONCLUSO A ROMA  IL VIAGGIO IN HANDBIKE DI HERMAN VOLF

 

È giunta ieri martedì 5 luglio 2011 nel Municipio XII di Roma l’ultima tappa del viaggio di Herman Volf, atleta della Repubblica Ceca, divenuto disabile nel 2006 a seguito di una frattura alla colonna vertebrale, che ha intrapreso l’itinerario Praga-Roma a bordo della sua handbike, per testimoniare che raggiungere un obiettivo è possibile per tutti noi.

 Ad accoglierlo presso il foyer del Salone delle Fontane all’Eur erano presenti il Presidente di Eur Spa Pierluigi Borghini, il Presidente del Municipio XII Pasquale Calzetta, l’Assessore alle Politiche Sociali del Municipio Roma XII Gemma Gesualdi, i ciclisti del Gruppo Donatori Sangue della Presidenza Consiglio dei Ministri e il Presidente di FIABA Giuseppe Trieste. A nome del Sottosegretario allo Sport On. Rocco Crimi ha portato un saluto il Capo dell’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio Fulvia Beatrice.

Non esistono barriere fisiche, ma solo mentali: è quello che Heřman Volf ha voluto comunicare, portando il messaggio in giro, attraverso le 16 tappe del tragitto che da Praga lo ha condotto a Roma, per un totale di 1.444 km. L’itinerario italiano di Volf rientra in un più ampio progetto di viaggio attraverso parte dell’Europa, nell’ambito del quale l’atleta dilettante ha programmato 4 itinerari: il primo, nel 2009, è stato Praga-Parigi; il secondo, nel 2010, Praga-Banskà Bystrica-Slovacchia, il terzo si è concluso oggi con l’arrivo a Roma, mentre il quarto, Praga-Oslo, è previsto per il 2012.

«Si conclude con successo lo straordinario viaggio in Handbike di Heřman Volf che in giro per l’Italia è riuscito a richiamare l’attenzione di migliaia di persone sull’importanza dell’abbattimento di tutte le barriere – ha dichiarato il Presidente di FIABA Giuseppe TRIESTE - soprattutto di quelle culturali, causa di pregiudizi e discriminazioni.

Heřman ha dato prova che dietro il disabile c’è prima di tutto una persona e che la disabilità non è un ostacolo ma anzi può diventare un’opportunità in più per raggiungere grandi obiettivi. Il suo sogno – ha concluso Trieste -  per molti aspetti coincide con quello di FIABA impegnata nella promozione delle “Cabine di regia per la Total Quality” allo scopo di realizzare un ambiente di qualità totale per tutti, libero da ogni barriera».

“Oggi è stata superata l’ennesima barriera”. Così ha commentato Il Presidente del Municipio Roma XII Pasquale Calzetta alla consegna della targa omaggio a Volf “Quello che qualcuno poteva credere impossibile è diventato possibile: un monito per chi opera nel sociale e per tutti noi, un impegno assunto anche dalla mia amministrazione”.

«La vita non è se si dispone di questo o di quello – ha dichiarato l’atleta Heřman Volf - Ciò che conta è ciò che si desidera, la volontà di combattere con il destino per dimostrare che tutto può essere affrontato. Io sono uno di quelli a cui piace sognare  e uno dei miei sogni è viaggiare per l’Europa, o almeno parte di essa. So che realizzando questo mio desiderio posso anche aiutare qualcun altro che si trova nella mia stessa situazione, e aiutarlo a capire che un incidente non significa la fine della vita”.

 

Comunicato Stampa n. 16/2011 Ddm

Roma,  6 luglio 2011

 

UFFICIO STAMPA FIABA

Piazzale degli Archivi n. 41 - 00144 Roma Tel 06 43400800 Fax 06 43400899

Dott.ssa Daniela De Mitri Cell. 320 7260526

Mail ufficiostampa@fiaba.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl