Le mamme scendono in piazza per difendere i propri figli

21/lug/2011 15.10.39 CCDU Onlus Trento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le mamme scendono in piazza per difendere i propri figli

 

 

Si è tenuta ieri, di fronte al tribunale dei minori a Mestre(Venezia) in via Bissa 4, una manifestazione pacifica indetta dall’Associazione “Ridatemi mio figlio” composta da mamme che a vario titolo protestano per il ruolo che i servizi sociali stanno rivestendo nel contesto dei procedimenti e delle responsabilità sui minori con pesanti disagi per i bambini -

 

Una nuova manifestazione avrà luogo, domani 22 Luglio di fronte agli uffici dei servizi sociali dell’Ulss 6 in Viale Italia 14, Creazzo (Vicenza).

 

Anche in questo caso la manifestazione pacifica, organizzata dal CCDU, (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) con la collaborazione di numerose mamme e l’associazione “Ridatemi Mio Figlio”, chiedono giustizia. “I diritti umani devono essere una realtà e non un sogno idealistico”, come disse l’umanitario L. Ron Hubbard.

 

La manifestazione ha lo scopo di sostenere i coniugi Andriollo, i quali vivono questo dramma da sei anni. “Se io sono colpevole mettetemi in galera, ma se la giustizia ha stabilito che sono innocente le bambine devono stare con il loro papà e la loro mamma come stabilito dalla legge.”

 

La signora A. è indignata: “Quando passo per il paese il sindaco e il preside della scuola abbassano gli occhi e non hanno il coraggio di guardarmi in faccia. Noi vogliamo giustizia. Chi ha una carica di responsabilità deve fare qualcosa per rimediare. Abbiamo deciso di rendere pubblica la nostra vicenda per aiutare tutte le altre mamme e papà che come noi subiscono questi abusi. Purtroppo il nostro non è un caso isolato ma colpisce ingiustamente molte altre famiglie.”

 

Saranno presenti anche i coniugi Camparini di Reggio Emilia, difesi dall’avvocato Francesco Miraglia, che sono saliti all’onore delle cronache dopo essere stati ospitati su RAI 3 nella trasmissione Chi l’ha visto? in merito all'allucinante vicenda della sottrazione della loro figlia, vicenda che recentemente è finita anche in parlamento grazie all’interrogazione del Senatore Franco Cardiello.

 

CCDU Onlus

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl