Primo caso penale negli USA - Il giudice è d'accordo: il Prozac ha trasformato l'adolescente in assassino

Primo caso penale negli USA - Il giudice è d'accordo: il Prozac ha trasformato l'adolescente in assassino.

Persone Peter Breggins, Robert Heinrich, San Fermo
Luoghi Torino, Stati Uniti d'America
Argomenti diritto, medicina, diritto penale

11/ott/2011 10.40.30 CCDU onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

L’antidepressivo ha causato una sindrome simile a quella degli stimolanti, causando comportamento maniacale, suicida e violenza

 

Il giudice Robert Heinrich, dopo avere ascoltato l’opinione del perito della difesa, lo psichiatra Peter Breggins, ha reso note le sue conclusioni circa il sedicenne che aveva pugnalato a morte il suo amico: “La sua normalità di base conferma ulteriormente che egli non rappresenta più un pericolo di violenza per la società, e che il suo peggioramento mentale, con la violenza che ne è seguita, non avrebbe avuto luogo senza il Prozac.”  D’accordo con la perizia del Dr. Breggins il giudice ha poi stabilito che “l’imputato non ha alcuna delle caratteristiche del violento e le prospettive di riabilitazione sono buone”.

 

Si tratta del primo caso penale negli USA in cui un giudice dichiara esplicitamente che la causa dell’omicidio risiede in un antidepressivo.

 

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani raccomanda: informarsi attentamente, non accettare facili diagnosi psichiatriche sia per se stessi che per i propri figli, richiedere accurate analisi mediche e avvalersi sempre di un medico se si decide di smettere di assumere terapie a base di psicofarmaci, inoltre il cittadino ha il diritto  di richiedere l'applicazione del consenso informato e i medici  devono informare, codice di deontologia medica art. 33, 34 e 35, e possono segnalare le reazioni avverse ai farmaci compilando l'apposito modulo e indirizzandolo al responsabile di farmacovigilanza della propria zona, come indicato dall'Agenzia Italiana del Farmaco.

 

Invitiamo a visitare a Torino la mostra multimediale itinerante intitolata “Tributo alla normalità - Storia di errori e orrori psichiatrici”  ospitata presso il Palazzo Bertalazone di San Fermo XVII sec. in Via San Francesco d’Assisi, 14. Tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00, fino al 16 Ottobre. Ingresso libero.

 

Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani onlus

Email  info@ccdu.org

www.ccdu.org

 

 

Per saperne di più:

http://www.sacbee.com/2011/10/03/3956173/judge-agrees-prozac-turned-teen.html#ixzz1ZkFmMw1y

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl