Antiplagio news: Rai dalla parte dei ciarlatani, Silvan dalla parte dei cittadini

- Ha vinto il premio "Dalla parte dei ciarlatani" la Rai, per le trasmissioni:

05/gen/2006 01.03.35 antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TELEFONO ANTIPLAGIO 3388385999 - COMUNICATO STAMPA
Anche quest'anno Telefono Antiplagio (comitato di volontariato che dal 1994
tutela le vittime di maghi e santoni) assegna, in concomitanza con l'Epifania,
i riconoscimenti ''Dalla parte dei cittadini'' e ''Dalla parte dei ciarlatani''
2005, quest'ultimo conferito in particolare a chi strumentalizza la figura
dei Re Magi per giustificare oroscopi e previsioni.

- Ha vinto il premio ''Dalla parte dei cittadini'' l'illusionista Silvan
per il suo spettacolo ''Silvan racconta e crea l'impossibile'', andato in
scena a Roma al teatro Piccolo Eliseo, dove e' stata ben evidenziata la differenza
tra prestigiatori e ciarlatani e, attraverso la storia della magia, sono
stati smascherati gli stratagemmi dei truffatori.
- Ha vinto il premio ''Dalla parte dei ciarlatani'' la Rai, per le trasmissioni:
''Piazza Grande'' (Rai 2), di Michele Guardi', che ha dato ampio spazio,
senza contraddittorio, a Paolo Fox e ai suoi deliranti oroscopi; ''Medium''
(Rai 3), fiction americana in cui vengono esaltati i ''poteri'' della negromante
Allison DuBois e le sue collaborazioni con la polizia, ma non viene detto
che la ''veggente'' non accetta alcun tipo di controllo e in altre occasioni
ha messo fuori strada le forze dell'ordine; ''Capodanno italiano'' (Rai 1),
che ha ingaggiato l'astrologo Jupiter per fare delle previsioni zodiacali
generiche, talmente generiche che chiunque altro avrebbe potuto cimentarsi.

A dimostrazione che in Rai il problema della credulita' popolare alimentata
dall'astrologia e' sottovalutato, il primo dicembre scorso, nella trasmissione
''Uno mattina'', e' accaduto un fatto emblematico: mentre il nostro presidente
Alfredo Barrago esponeva una serena critica nei confronti degli oroscopi,
compresi quelli della Rai, il conduttore del programma, Luca Giurato, reagiva
in maniera inaspettata. Ecco il testo del confronto.
BARRAGO: Dire che la luna sta entrando in capricorno e' un delirio. Anche
in questa trasmissione, Giurato, sarebbe bene, quando fate l'oroscopo, dire
che e' un bel gioco... Diventa grave disinformazione scientifica dire ''la
luna sta entrando in capricorno'', e poi succede che noi riceviamo segnalazioni
molto gravi su imprenditori che credono nell'oroscopo e che non assumono
o assumono personale in base al segno zodiacale... insomma, bisogna dire
la verita'. Io auspicherei una par condicio zodiacale: ogni volta che fate
l'oroscopo chiamate uno come il professor Zichichi o un luminare qualsiasi
che fa altri dieci minuti di spiegazione scientifica.
GIURATO: Questa osservazione sull'oroscopo, mi consenta, glielo dico con
grande cortesia... e' assolutamente ridicola... il conduttore sono io, il
mio parere in questo caso e' quello che conta... si deve calmare, deve per
favore rispondere alle domande e andiamo avanti nella trasmissione.
Considerato che il servizio pubblico radiotelevisivo non puo' disinformare
a tal punto, non puo' fare pubblicita' ai ciarlatani, non puo' utilizzare
il denaro dei contribuenti per pagare astrologi, veggenti e variopinta compagnia,
Telefono Antiplagio si augura che il nuovo corso della Rai, le nuove strategie
di mercato e di risparmio, la nuova dirigenza escludano dai palinsesti personaggi
che non sono degni neanche della peggiore tv privata.
Ufficio Stampa Antiplagio 3388385999
www.antiplagio.org - www.antiplagio.it

I MAGI NON ERANO MAGHI
Nel vangelo secondo Matteo alcuni magi vennero dall'Oriente per prostrarsi
a Betlemme e portare doni al Messia. Si trattava di tre filosofi pagani studiosi
del cielo: Baldassarre, Gaspare e Melchiorre. In Persia erano purificatori
(magi) o sacerdoti del fuoco
tenuti in grande onore, in quanto ministri della religione, educatori dei
principi, maestri del popolo. Furono presto considerati re, per influsso
del Salmo 72 della Bibbia, che parla di sovrani d'Arabia che avrebbero portato
doni. Quando vennero differenziati, uno di loro fu identificato con un re
dell'Iran sud-orientale: Gundofarr (da cui Gaspare). Leggende e usi relativi
ai magi si svilupparono in Oriente e in Occidente. L'Iran e' stata la terra
natale di uno dei tre citati nel vangelo. Anche Giustino (apologista cristiano
e martire del II secolo d.C.) cito' i magi come testimoni, per corroborare
e giustificare agli occhi dei pagani la verita' del cristianesimo, rivelato
a tutti. La stella piu' luminosa che essi videro fu probabilmente un allineamento
di pianeti che si ripete ogni 750 anni (circa): nell'anno di nascita di Gesu'
Cristo si verifico' tre volte in nove mesi.

_________________________________________________________________
TISCALI ADSL Web&Mail
Solo con Tiscali Adsl navighi e telefoni senza canone Telecom a partire da
14,95 Euro/mese. Attivala subito!
Per te 500 MB inclusi per navigare, inviare e ricevere messaggi e-mail, foto
ed mp3.
http://abbonati.tiscali.it/adsl/sa/2wam_tc/




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl