USA - 1 miliardo di dollari per la causa sull'anti psicotico Risperdal

USA - 1 miliardo di dollari per la causa sull'anti psicotico Risperdal.

Persone Risperdal, Lilli
Luoghi Texas, Louisiana, Filadelfia, Carolina, Stati Uniti d'America
Organizzazioni AstraZeneca Plc, Eli Lilly
Argomenti diritto, diritto penale, diritto commerciale, legislazione

17/gen/2012 10.51.24 CCDU onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Bloomberg News - 5 gennaio 2012
Di Margaret Cronin Fisk, Jef Feeley e David Voreacos

Johnson & Johnson, l’azienda di prodotti sanitari più grande del mondo, ha raggiunto un accordo la settimana scorsa con il procuratore degli Stati Uniti a Philadelphia. J & J pagherà più di 1 miliardo di dollari agli USA e alla maggior parte dei suoi Stati per appianare un'investigazione civile sulla commercializzazione dell’antipsicotico Risperdal. Questo senza contare i negoziati sulla possibile accusa criminale.
La stessa J & J ha ammesso che Il governo statunitense aveva aperto un’inchiesta riguardo le pratiche di vendite del Risperdal dal 2004, includendo le accuse di commercializzazione del farmaco per usi non approvati - e di essere in trattative con gli Stati Uniti per risolvere questa inchiesta. La trattativa si è conclusa con un accordo da 400 milioni di dollari.
La maggior parte degli Stati degli Stati Uniti si unirà alla causa. Ancora non si sa quali di questi accetteranno l'accordo finale: infatti ciascuno stato può decidere se accettare il risarcimento stabilito del governo federale o perseguire singolarmente il proprio caso. Il solo Texas chiede più di 1 miliardo di dollari per una causa che sarà discussa in tribunale la prossima settimana, e difficilmente accetterà di rinunciarvi.
In maniera analoga, una giuria in Louisiana, considerando solo l’accusa fatta all'azienda per aver minimizzato i rischi del farmaco, ha assegnato una sanzione di 257,7 milioni di dollari nel 2010. E un giudice della Carolina del sud l'anno scorso ha ordinato a J & J di pagare 327 milioni di dollari a risarcimento delle  vendite del Risperdal nello stato. La querela del Texas, che comporta ulteriori accuse tra cui quella di marketing off-label (vale a dire per usi non approvati), va in tribunale la prossima settimana.
La J & J afferma che " sono in corso trattative nel tentativo di risolvere le azioni penali per la violazione della legge che regolamenta cibo, farmaci e cosmetici in relazione alla promozione del Risperdal tramite pagamento di sanzioni.”
Il Risperdal fa parte di una classe di farmaci, noti come antipsicotici atipici, che include lo Zyprexa, prodotto dalla Eli Lilly e il Seroquel, prodotto dalla AstraZeneca. Lilly, AstraZeneca e due altri produttori di antipsicotici atipici hanno già pagato 2,7 miliardi di dollari per risolvere le loro accuse e cause col governo in seguito al marketing di tali antipsicotici, in particolare perchè queste aziende hanno promosso questi  farmaci per usi non approvati. In particolare Lilly ha pagato più di 1,7 miliardi di dollari per lo Zyprexa, AstraZeneca Plc ha pagato quasi 590 milioni di dollari per il Seroquel e Pfizer ha pagato 301 milioni di dollari per il suo farmaco Geodon.
Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani invita a informarsi attentamente prima di assumere farmaci antipsicotici, anche consultando il sito della farmacovigilanza e  richiedendo ai medici, quale diritto del cittadino, l'applicazione del consenso informato secondo il codice di deontologia medica art. 33, 34 e 35.

Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani onlus
Email info@ccdu.org
www.ccdu.org

Fonte articolo:
http://www.Bloomberg.com/News/2012-01-05/j-j-to-agree-to-1B-Accord-in-Risperdal-Probe.html


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl