Antiplagio news: statua madonna che piange imbrattata dall'esterno, ripicca di un operaio?

23/mar/2006 15.43.34 antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CORRIERE ROMAGNA 23/3/06
“Sono stato io ad imbrattare la Madonna”
FORLI’ - Alle 14.40 di ieri una telefonata di un uomo con voce
alterata, probabilmente con un apparecchio elettronico, dichiarava di
aver imbrattato il volto della Madonnina di Lourdes. “Sono stato io a
sporcare il viso della Madonna. L’ho fatto perchè la Diocesi non mi ha
pagato dei lavori. Ci risentiamo tra quinci giorni”. Alla prima
domanda, lo sconosciuto ha riattaccato. Forse tra quindici giorni,
della Madonnina di Forlì che piange, non se parlerà nemmeno più. In
pochi hanno creduto a questa storia. I forlivesi hanno mostrato
scetticismo fin dal primo momento. E la Diocesi si è tutelata sporgendo
una denuncia verso ignoti all’autorità giudiziaria. La Procura
chiaramente ha aperto un’inchiesta con vari ipotesi di reato. Si va dal
danneggiamento della statua al vilipendio della religione, dall’abuso
della credulità popolare, alla circonvenzione di incapace. Reati molto
gravi che prevedono pene di carcere molto salate. Fra l’altro, sulla
vicenda, è intervenuto il telefono antiplagio. “La vicenda della statua
della Madonnina di Lourdes della chiesa di Santa Lucia di Forlì che
sabato scorso avrebbe 'pianto' sangue, se non dovesse risultare opera
di un buontempone, è presumibilmente un caso di abuso della credulità
popolare e vilipendio della religione: illeciti che il più delle volte
sconfinano nella truffa e nella circonvenzione d’incapace. La
strumentalizzazione di una santa, tra l’altro, fa parte della strategia
di molti sedicenti sensitivi, guaritori ecc. per lucrare sulla
religione. E forse non è un caso che sia stato fatto ‘lacrimare’ un
simulacro situato nella chiesa di Santa Lucia: sia perchè' Santa Lucia
era nata a Siracusa, di cui è patrona, dove dal 1953 è presente una
famosa ‘Madonna delle lacrime’; sia perchè decise di offrire la sua
vita a Cristo a seguito della guarigione ‘miracolosa’ della madre; sia
perchè, come narrano le cronache dell’epoca, fu invocata per un’
epidemia di ‘male agli occhi’ che nel 700 colpì soprattutto i bambini e
che, secondo i ciarlatani, corrisponderebbe al cosiddetto ‘malocchio’;
tale interpretazione però non è plausibile”. Telefono Antiplagio
sostiene che la Diocesi di Forlì-Bertinoro ha inoltrato il comunicato
ufficiale che riportava la notizia dell’esposto alla magistratura verso
ignoti, dopo la sua denuncia. “E’ la prima volta che l’autorità
ecclesiastica - sostiene l’associazione - denuncia alla magistratura un
fatto del genere. Speriamo serva da monito a quanti continuano ad
utilizzare statue sacre per prendersi gioco della Chiesa, della
comunità dei credenti e dell’opinione pubblica”.





Hai voglia di fare un viaggio, ma non sai dove andare?
Scegli una delle nostre offerte HOTEL IN ITALIA E IN EUROPA da 50 €.
Prenota subito su Expedia.it e... buona vacanza
http://nc.tiscali.it/adclick/CID=0002bd64d255f32600000000/SITE=IT.TISCALI/AREA=MAIL.HOME/LANG=IT/AAMSZ=T800



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl