LA LOTTA CONTRO GLI ABUSI DELLA PSICHIATRIA E DEI TRIBUNALI DEI MINORI RACCOGLIE NUOVI TESTIMONI E NUOVI ALLEATI.

05/giu/2014 12.55.57 Gino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il 31 maggio sera, ospitati dalla Chiesa di Scientology di Verona, i volontari del CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) hanno tenuto una conferenza con la testimonianza di una mamma alla quale è stata sottratta la custodia del figlio di poco meno di tre anni e di un’altra donna che ha visto la sorella  subire le conseguenze negative dell’assistenza sociale.

Alla conferenza hanno parlato anche Silvio De Fanti, Vicepresidente del CCDU e Paolo Roat, responsabile della sezione minori.

Sono stati anche proiettati due video di note trasmissioni televisive, tra cui Le Iene, che, insieme alle testimonianze delle due mamme e le parole di Silvio e Paolo, descrivono una situazione che si può riassumere così: chi decide la sottrazione dei minori dalla tutela dei genitori, è in una certa misura parte attiva (dirigente, proprietario o collaboratore) di strutture private , come le Case Famiglia, che ricevono cifre esorbitanti dallo stato per ogni giorno di permanenza del minore presso la struttura, cosa che, associata alle assurde e ridicole motivazioni addotte per giustificare una buona parte degli ordini del Tribunale dei Minori di allontanare i figli dai genitori e metterli in custodia dello stato presso queste strutture, mette qualche dubbio sulla correttezza delle decisioni di queste persone.

Alla fine della conferenza tutti i presenti hanno dato il loro supporto firmando una petizione a favore della mamma alla quel è stato sottratto il figlio.

La lotta contro gli abusi psichiatrici e contro il conseguente abuso di psicofarmaci non è una questione che riguarda solamente il CCDU: riguarda tutti, perché è il futuro dell’intera popolazione ad essere messo in pericolo.

Per dirlo con le parole dello scrittore e filosofo L.RON HUBBARD: “Dobbiamo salvaguardarci contro pratiche ingiuste e affrettarci a rimediare a tutte le ingiustizie. Dobbiamo assumerci formalmente l’impegno, altrimenti non ce la faremo mai.”

Si possono trovare altre informazioni sul sito del CCDD www.ccdu.org

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl