Prima della Prima - Concerto per Amnesty International: George Pehlivanian sostituisce Georges Prêtre

Prima della Prima - Concerto per Amnesty International: George Pehlivanian sostituisce Georges Prêtre Accademia Nazionale di Santa Cecilia GEORGE PEHLIVANIAN SOSTITUISCE GEORGES PRÊTRE NEL CONCERTO DEDICATO A GERSHWIN AL PIANOFORTE ROBERTO COMINATI PROVA GENERALE APERTA PER AMNESTY INTERNATIONAL sabato 3 ore 10,30 Un improvviso malore ha costretto il Maestro Georges Prêtre a cancellare i concerti in programma nella Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica.

31/gen/2007 13.30.00 spes Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
  

Accademia Nazionale di Santa Cecilia

GEORGE PEHLIVANIAN SOSTITUISCE

GEORGES PRÊTRE

NEL CONCERTO DEDICATO A GERSHWIN

AL PIANOFORTE ROBERTO COMINATI

PROVA GENERALE APERTA PER AMNESTY INTERNATIONAL

sabato 3 ore 10,30

 

Un improvviso malore ha costretto il Maestro Georges Prêtre a cancellare i concerti in programma nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica.Il maestro George Pehlivanian che ha già diretto l’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, si è reso disponibile per sostituire il direttore francese. Il programma, che prevedeva  la suite da Porgy and Bess e il Concerto in Fa di Gershwin, Trois Nocturnes di Debussy e La Valse di Ravel è rimasto invariato. E’ cambiato anche il pianista: Gabriel Tacchino verrà sostituito da Roberto Cominati.

E’ la seconda volta che l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia collabora con grande generosità al lavoro di Amnesty International in favore dei diritti umani. Il ricavato dei biglietti (20, 15 e 10 euro) andrà a finanziare le attività di Amnesty.

Il concerto è dedicato alla Campagna “Invisibili” lanciata un anno fa dalla Sezione italiana di Amnesty International per difendere i diritti delle centinaia di minori che ogni anno arrivano in Italia, passando il Mediterraneo su piccole barche insicure. Per fuggire da guerre, povertà e paura.

Amnesty chiede che i minori non siano mai detenuti, se non in casi estremi e rispondenti al loro superiore interesse, e che la detenzione di migranti e richiedenti asilo non sia generalizzata e rispetti gli standard internazionali sulla legittimità e sulle condizioni di detenzione.

Amnesty chiede inoltre che i centri di detenzione e i dati statistici siano resi accessibili al monitoraggio indipendente delle Ong e che l’Italia adotti, finalmente, una legge organica in materia di asilo, conforme agli standard internazionali, ponendo così fine al vuoto di tutela che favorisce il perpetrarsi di queste e di altre violazioni.

I biglietti (20, 15 e 10 euro) sono in vendita presso il botteghino dell’Auditorium Parco della Musica in V.le de Coubertin tutti i giorni dalle 11 alle 20.

 

Ufficio Stampa Santa Cecilia

Viale de Coubertin 34

00196 Roma

Tel 06 80 242 330

Fax 06  80 242 301

ufficio_stampa@santacecilia.it
www.santacecilia.it

 

Per informazioni:

Ufficio stampa Amnesty International

Paola Nigrelli

Tel. (+39) 06 4490224 - 348 6974361

E-mail: press@amnesty.it

 

Ufficio stampa circoscrizione Lazio di Amnesty International

Annalisa Zanuttini

Tel. O6-44361944 -3404024648

e.mail:ufficiostampa@amnestylazio.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl