XXXIII edizione delle Giornate internazionali di studio promosse e organizzate dal Centro Pio Manzù. Rimini, dal 27 al 29 ottobre 2007

30/mag/2007 11.49.00 Centro Pio Manzù Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Primo comunicato stampa

 

 

La notizia. "Il volo del colibrì. Il futuro dei bambini nella mente e nelle società del mondo": è questo il tema e l’obiettivo delle Giornate 2007 del Pio Manzù, programmate a Rimini, Teatro Novelli, per il 27, 28 e 29 ottobre.

 

I particolari. "Il destino dei bambini rappresenta il destino del pianeta": forti di questa certezza i leader di 192 Stati hanno ratificato nel 1989 la Convenzione per i Diritti dei bambini. 192 firme per sottolineare che aiutare i bambini a sviluppare le loro potenzialità non è un atto di carità ma è un dovere degli adulti e un diritto dei più piccoli. E che, in una società della conoscenza, l’investimento sul capitale umano è fondamentale. Eppure, nonostante questa convergenza da record (gli unici Stati che non l’hanno ratificata sono, a oggi, Somalia e, sorprendentemente, gli Stati Uniti), nel terzo millennio abbiamo di fronte uno scenario drammatico, quello dell’infanzia del disagio in molte aree del mondo. 400 milioni di bambini affamati, dimenticati, sfruttati, spesso "invisibili" e senza voce, a rischio di vita. Ogni minuto, un minore sotto i 15 anni muore di Aids.

 

In questo panorama, la ricerca medico scientifica e una rete sempre più fitta di industrie e di operatori illuminati portano a questi bambini contributi concreti di speranza.

A illuminare queste lodevoli zone di luce nei vari angoli del pianeta, in un quadro caratterizzato da una diffusa politica scarsamente incisiva e poco lungimirante che trascura l’infanzia destinando a essa risorse residuali e una tantum, sarà la XXXIII edizione delle Giornate internazionali di studio promosse e organizzate dal Pio Manzù.

Ad aiutare in questa "mission" arriveranno a Rimini da ogni angolo del mondo testimoni autorevoli che sapranno illuminare, e disegnare grazie alle loro esperienze concrete e positive, il sentiero stretto e obbligato che l’umanità dovrà prendere a garanzia del suo stesso futuro.

 

Il commento. "Da sempre le nostre Giornate pongono attenzione prioritaria alle tematiche della salute. La nostra convinzione è che molti problemi legati all'ambiente e al benessere comincino dall'infanzia: il rischio che corriamo è di recidere i germogli di generazioni future", dice il segretario generale del Pio Manzù, Gerardo Filiberto Dasi. "Per questo ci poniamo come obiettivo di disegnare un nuovo territorio del pensiero umano dove economia, responsabilità sociale, etica e solidarietà convivano armoniosamente, in una ideale colonna sonora che, messi da parte indifferenza e commozione e privilegiando l’azione, accompagni una nuova stagione di crescita e di sviluppo favorita da una decisa inversione di rotta: a livello internazionale ma anche nel nostro Paese (l’Italia di oggi spende, per le politiche di sostegno, meno della metà della media europea, mentre la distanza da Francia, Germania e Paesi nordici è addirittura abissale)".

 

La curiosità. Le Giornate saranno all’insegna del volo del colibrì. Lo spunto per il titolo, immaginifico come tutti i titoli degli appuntamenti finora realizzati, viene da una favola africana. Si narra che un giorno scoppiò nella foresta un incendio devastante e tutti gli animali scapparono. A un tratto il leone, re della foresta, vide che volava un piccolo colibrì proprio in direzione dell'incendio. Allora, preoccupato, tentò di fermare l'uccellino per fargli cambiare direzione, ma il colibrì rispose che stava andando a spegnere l'incendio. Il leone, meravigliato, replicò che era impossibile spegnere l'incendio con la goccia d'acqua che portava nel becco. Allora il colibrì, sempre più deciso, parafrasò al re della foresta: "Io faccio la mia parte".

 

Il programma. Le tematiche proposte per le diverse sessioni del programma saranno sviluppate su due livelli geografici, internazionale e italiano. Questi i titoli dei workshop: Combattere la fame; Alimentare la conoscenza; Liberare l’infanzia; Far crescere il potenziale dei bambini; Liberare il corpo; Liberare la mente.

 

Una serata speciale sarà dedicata al Parlamento dei bambini: nel 2005 l’Unicef ha promosso il Parlamento nigeriano dei bambini, la cui popolarità è crescente. Da allora 30 Stati hanno seguito l’esempio. Esponenti di questi parlamenti sono stati invitati per portare la loro testimonianza a Rimini.

 

Per saperne di più:

 

www.piomanzu.org

 

Centro Pio Manzù

Via Budrio, 35

47826 Verucchio (RN)

Tel. 0541/678.139 - 670.220

Fax 0541/670.172

e-mail: press@piomanzu.org

info@piomanzu.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl