Striscia la notizia contro Telefono Antiplagio - Per pagare RTI e Mediaset sono pronto a vendere un rene!

19/lug/2007 03.10.00 antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PERDE LA CAUSA CONTRO "STRISCIA". METTE IN VENDITA UN RENE
http://www.sassarisera.info/INP/view_printer.asp?ID=3103
Ha perso una causa contro la Rti, la societa' del gruppo Mediaset che
produce "Striscia la notizia", e ora e' pronto mettere in vendita un
rene perche' costretto a pagare 45.000 euro. Protagonista della
vicenda, Giovanni Panunzio, responsabile e fondatore di "Telefono
Antiplagio", l'associazione che da 13 anni e' impegnata nella lotta
contro maghi, cartomanti e truffatori di ogni genere. "Faccio questo
per salvare l'associazione", ha spiegato Panunzio all'Agi. "Mi e'
arrivata l'ingiunzione del tribunale - ha raccontato - e, in quanto non
posseggo alcun bene, se non pago mi verra' pignorato un quinto dello
stipendio. Per non far morire l'associazione, che reggo sostanzialmente
con le mie entrate, sono costretto a questo gesto estremo. Non e'
detto, pero', che trovi l'acquirente per cui l'alternativa potrebbe
essere una sottoscrizione: dovrei trovare 45.000 persone che donano un
euro o 25.000 che ne donano due".
La vicenda giudiziaria del fondatore di Telefono Antiplagio, che
rischia risvolti drammatici, e' riportata con ampio risalto - in
francese, inglese e italiano - sul sito di un'associazione europea
"Droit Fondamental". Tutto e' nato dalla registrazione da parte di
"telefono" del "sito parodia" di Striscia la notizia. "L'ho fatto -
spiega Panunzio - per parlare della iniquita' di Antonio Ricci e delle
sue parzialita' nei confronti dei ciarlatani e della pubblicita'
occulta". Il fondatore di Telefono Antiplagio racconta anche di aver
anche riportato "l'indiscrezione che il Gabibbo, lo scopritore di
'tarocchi' per conto di Striscia, e' il 'tarocco' per eccellenza in
quanto copiato dalla mascotte americana Big Red".
Telefono Antiplagio ha inoltre denunciato che "negli stessi giorni in
cui Striscia attaccava Vanna Marchi, da una parte il televideo di
Mediaset pubblicizzava centinaia di cartomanti, sensitivi e venditori
di numeri del lotto, dall'altra il Gabibbo e le 'veline' reclamizzavano
un prodotto dai poteri mirabolanti, proprio come il sale 'magico' della
Marchi".
Giovanni Panunzio ammette l'irregolarita' della registrazione del sito
striscialanotizia.net ma si dice meravigliato di tanto accanimento e
della querela di Ricci, "lui che non querela mai nessuno". Cosi' come
esprime stupore per le motivazioni della condanna: "aver usato il sito
- afferma - per fare concorrenza a Striscia". Lamenta inoltre di non
essersi potuto difendere "perche' non avvisato dell'udienza in quanto
risultavo trasferito dalla mia residenza, mentre sono riusciti a
rintracciarmi per notificarmi l'ingiunzione". Panunzio teme che anche
presentando appelli o ricorsi "non avrebbe scampo contro i potenti
mezzi di Madiaset" e pertanto si e' anche rivolto a Silvio Berlusconi
senza peraltro ottenere risposta. Ha allora deciso di scrivere a
diversi parlamentari per tentare di salvare un'associazione che, nata
per difendere le vittime dei truffatori, riceve circa mille richieste
d'aiuto all'anno. "Mi ha risposto solo il leader di An Gianfranco Fini
- ha detto Giovanni Panunzio all'Agi - con una e-mail nella quale mi ha
assicurato di aver inoltrato il mio appello a Berlusconi". Il fondatore
di Telefono Antiplagio in assenza di rassicurazioni sul futuro
dell'associazione da lui fondata conferma la decisione a difenderla
fino all'ultimo, "anche con un gesto estremo come la vendita di un
rene". Sassari sera 10/7/07


____________________________________________________________
TISCALI TANDEM FLAT
Telefono e Adsl 10 MB a € 39.95 al mese. Stacchi Telecom!
GRATIS modem, attivazione e seconda linea telefonica!
http://abbonati.tiscali.it/adsl/prodotti/tc/tandemflat_tel/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl