EDITORIALE SUL V. DAY

Agli articoli di denuncia redatti da giornalista è conseguito il reato di violazione del segreto istruttorio, quando la notizia non era passata sottobanco dall'ambiente giudiziario.

08/ott/2007 13.10.00 ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“ ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE ”

Associazione di Promozione Sociale (ONLUS)

C.F. 90151430734

www.associazionecontrotuttelemafie.org - www.malagiustizia.eu

PRESIDENTE DOTT. ANTONIO GIANGRANDE

SEDE LEGALE VIA PIAVE, 127 -74020 AVETRANA (TA)

Tel. - fax - Segr. 099/9708396 Cell. 3289163996 - 3481352344 - 3889246674

presidente@associazionecontrotuttelemafie.org - presidente@malagiustizia.eu - giangrande.antonio@alice.it

 

EDITORIALE SUL V. DAY

 

Combattendo le mafie e le illegalità, con la cognizione di causa acquisita e con le ritorsioni subite, posso affermare: “ IL SISTEMA ITALIA” è marcio in TUTTE le sue componenti sociali ed istituzionali, nessuna esclusa.

 

Alle denunce penali presentate da giurista è conseguito ingiustamente il reato di calunnia e sempre l’insabbiamento giudiziario.

Agli articoli di denuncia redatti da pubblicista è conseguito il reato di diffamazione e di violazione della privacy dei delinquenti.

Agli articoli di denuncia redatti da giornalista è conseguito il reato di violazione del segreto istruttorio, quando la notizia non era passata sottobanco dall'ambiente giudiziario.

Agli studi sociologici pubblicati da ricercatore è conseguito l’illecito civile del mancato compenso a titolo di diritto d’autore degli articoli di stampa citati.

Nonostante tutte le ritorsioni e tutti gli impedimenti citati, da mie e altre coraggiose inchieste giornalistiche e non giudiziarie, si è provato che, per la maggior parte, i nostri parlamentari sono:

pregiudicati, drogati, evasori fiscali, ignoranti, falsi, vecchi, insabbiatori, puttanieri e disinteressati ai problemi della gente.

Tenendo conto che il Parlamento è lo specchio della società civile italiana e che gli italiani hanno i rappresentanti che si meritano, a questo punto non farei una rivoluzione, che nessuno vuole, nemmeno la massa che prima ti applaude e poi ti lascia solo.

A me basterebbe avere in Parlamento non solo tutori di lobby, caste e furbi, ma qualcuno che rappresentasse, veramente e non solo a parole, gli interessi e le aspettative dei disabili, dei disoccupati, dei carcerati e delle vittime del crimine.

A me basterebbe che i partiti non fossero proprietà occulta o palese di qualcuno, ma veri strumenti di emancipazione sociale ed economica con perenne ricambio generazionale di competenze.

Quindi, il V. DAY, va dedicato a tutti o a nessuno.

Dr Antonio Giangrande Presidente ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE

www.associazionecontrotuttelemafie.org - www.malagiustizia.eu

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl