7 aprile giornata internazionale genocidio Rwanda

05/apr/2008 12.49.00 benerwanda Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA MEMORIA DEDICATA AL 14° ANNIVERSARIO DEL GENOCIDIO DEL RWANDA

  
In occasione della giornata internazionale della memoria per le vittime del  genocidio del Rwanda, il giorno lunedì 7 aprile 2008 alle ore 10 presso il Liceo Renzo Levi di Roma in Via del Portico d’Ottavia 73, l’associazione Bene-Rwanda Onlus e la Comunità Ebraica di Roma organizzano una tavola rotonda sulla storia e sull’attualità del genocidio rwandese del 1994 con la presenza di ospiti autorevoli:
  
  1. Yolande Mukagasana, scrittrice sopravvissuta del genocidio, “Menzione Onorevole” Unesco per l’educazione alla Pace
  2. Francesco Rutelli, vicepresidente del Consiglio
  3. Renzo Gattegna, presidente dell’Ucei
  4. Françoise Kankindi, presidente della Onlus Bene-Rwanda
  5. Riccardo Pacifici, vicepresidente della Comunità Ebraica romana
 Saranno presenti i membri della Comunità dei rwandesi in Italia e della Onlus Bene-Rwanda, testimoni diretti degli avvenimenti dell’ultimo cinquantennio in Rwanda.
 
 
Bene-Rwanda Onlus
Via G. Mengarini 41 00149 Roma
Cell. 329 3003293
 
Ufficio Stampa
Cell. 328 6334318
Cell. 347 7692931
 
 
Nell’estate del 1994, mentre l’attenzione mediatica internazionale era concentrata sui mondiali di calcio negli Stati Uniti, in Rwanda si consumava una delle più grandi tragedie della storia moderna: nel giro di tre mesi, tra il 6 aprile e il 19 luglio 1994, un milione di cittadini Tutsi e Hutu moderati venivano trucidati dagli estremisti appartenenti alla maggioranza Hutu. Un omicidio ogni dieci secondi avveniva sotto gli occhi indifferenti della comunità internazionale che ignorò le invocazioni d’aiuto del Generale Dallaire, comandante della missione di pace dell’Onu.
 
La Onlus Bene-Rwanda, che in lingua Kinyarwanda significa “figli del Rwanda”, è stata fondata ed è diretta da cittadini rwandesi residenti in Italia e ha l’obiettivo di conservare e valorizzare la memoria dei tragici avvenimenti che colpirono il popolo rwandese nel 1994 diffondendo al contempo gli strumenti per riconoscere i segnali premonitori al formarsi di una “cultura del genocidio”.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl