Come son cambiate le droghe… ma anche i loro effetti

05/mag/2019 23:24:30 Affari Pubblici Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I volontari di Scientology della Romagna continuano con la prevenzione alla droga e sono presenti alla Granfondo di bike 3,il 4 e il 5 maggio sul lungomare di Cervia per far conoscere al maggior numero di giovani La verità sulla droga.

Secondo i dati più recenti l'Italia è al secondo posto nell'uso di sostanze stupefacenti leggere, che di leggero non hanno più nulla se non la percezione del rischio.

Quattro milioni di persone ,tra i 15 e i 64 anni, hanno consumato negli ultimi dodici mesi almeno un tipo di droga tra cannabis, cocaina, droghe sintetiche nuove sostanze psicoattive.

Come ogni prodotto di consumo, anche le “droghe” sono cambiate e continuano a cambiare. Il cambiamento è determinato soprattutto da tre fattori:

- la concorrenza all'interno del narcotraffico, che pur nel moltiplicarsi delle economie illegali e delle occasioni di arricchimento resta una delle principali fonti di profitto delle mafie, la base dei loro imperi criminali.

- Inoltre la concorrenza porta all'immissione nel mercato di nuovi tipi di sostanze in grado di “conquistare” nuove fasce di consumatori.

- Alla fine, non per importanza, i mutamenti sociali, in particolare in ambito giovanile, che determinano nuovi orientamenti, propensioni, stili di vita e di consumo, di cui l'uso droghe diventa parte integrante. Cruciale, in questo senso, è stato il passaggio negli anni 90 dalle droghe da “prestazione” , socializzanti e performanti, come l'ecstasy, le anfetamine, la cocaina. Cruciale perché ha contribuito a demolire nell'immaginario giovanile la figura romantica dell'eroe negativo che con la tossicodipendenza esprimeva una protesta al sistema trasformato dalla cultura della prestazione di figura perdente e priva di fascino.

Se negli anni ‘70 L. Ron Hubbard parlò già degli effetti devastanti delle droghe “psichedeliche”, ora come ora le sostanze in commercio sono veramente molto pericolose, come il Fentanyl, la cosi detta “eroina sintetica” in quanto con la chimica se ne possono creare di ogni specie, con ogni tipo di effetto. Vengono impiegati veleni, sostanze tossiche e chimiche che oltre a creare dipendenza distruggono l’organismo. Informarsi quindi è vitale se si vuol perlomeno rimanere vivi!

Visita il sito: www.drugfreeworld.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl