Telefono Antiplagio news: il CNU dell'AGCOM dice stop alle pubblicita' di maghi e oroscopi in radio e tv.

02/lug/2008 02.49.00 antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TELEFONO ANTIPLAGIO 338.8385999
Comunicato stampa

Dopo 14 anni di segnalazioni e sollecitazioni di Telefono Antiplagio,
volte a cancellare le pubblicita' dei ciarlatani dai ''media'', il
Consiglio Nazionale degli Utenti (CNU), organismo dell'AGCOM, ha
chiesto con una delibera del 1° luglio 2008, data in cui sarebbe
dovuto avvenire il blocco automatico delle numerazioni a sovrapprezzo,
l'eliminazioni da radio e tv di ogni programma basato sulla credulita'
popolare. Il CNU registra come fenomeno deteriore la diffusa e
costante presenza nei palinsesti di contatti attraverso numeri
telefonici a pagamento e trasmissioni di cartomanzia, o che fanno leva
sulla credulita' popolare, e denuncia ''una tendenza alla
programmazione strumentale utile a ricavare facili introiti''. Per il
CNU, inoltre, emittenti radiofoniche e televisive autorevoli, anche
della RAI, trasmettono programmi di astrologia addirittura collegati
ai servizi di informazione con l'effetto di dare ad essi
un'autorevolezza ed una credibilita' immeritate: chiaro il riferimento
all'oroscopo giornaliero nel GR2 delle 7.30, a Unomattina e a Piazza
Grande. Tutto cio', sempre secondo il CNU, ''facilita l'attivita' di
alcune emittenti locali penalmente perseguibile o anche soltanto
scarsamente corretta e poco rispettosa della personalita' di strati di
telespettatori meno culturalmente e psicologicamente attrezzati''.
Secondo il CNU, occorre quindi che l'AGCOM sia messa in condizione di
svolgere un'attenta azione di controllo sulle televendite, che sia
rafforzato il ruolo del Comitato di controllo che vigila su queste
trasmissioni, e soprattutto che radio e tv eliminino trasmissioni con
maghi e cartomanti.
Telefono Antiplagio condivide e sostiene la delibera del Consiglio
Nazionale degli Utenti, ma ribadisce che in un Paese civile la
pubblicita' dei ciarlatani deve sparire non solo da radio e tv, ma
anche da carta stampata, siti web, aste online, mediavideo, televideo
ecc. E' inconcepibile infatti che le attivita' di cartomante,
interprete di sogni, indovino e guaritore, vietate dal Testo Unico
delle Leggi di Pubblica Sicurezza, possano fare bella mostra di se'
impunemente in tutti gli organi di informazione che fanno capo ai
principali editori italiani, Berlusconi, Seat, Rizzoli, Ebay, Cairo,
con un volume d'affari di 5 miliardi di euro all'anno. Se tali editori
rinunciassero al denaro dei ciarlatani, farebbero un gesto di grande
civilta', a vantaggio dei cittadini piu' deboli.

Ufficio stampa Antiplagio
www.antiplagio.org
2 luglio 2008





_______________________________________________
Bimbo in Arrivo? Vuoi fare un regalo ai tuoi amici che
aspettano l'arrivo della cicogna, o comprare un pensiero al
tuo bimbo? Visita Tiscali Shopping
http://shopping.tiscali.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl