STELLA ALPINA: MUSICO-DANZATERAPIA

10/set/2008 07.52.11 Stella Alpina Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Continua l'attività della Stella Alpina onlus nell'ambito del progetto sulla "musico-danzaterapia" avente come obiettivo attività socializzanti, il miglioramento della qualità della vita, il benessere psico-fisico delle persone coinvolte

 

LABORATORIO DANZA MOVIMENTO- APPROCCIO ALLA DANZA DEL VENTRE

 

 Danzare è un'antica forma di magia, una attività sana e condivisibile che consente a persone totalmente diverse per età, cultura e posizione sociale di incontrarsi e divertirsi insieme.

 La danza educa il corpo alla bellezza e la mente alla serenità, procura benessere e può essere rivolta, attraverso  il movimento consapevole del corpo, alla prevenzione e al recupero di disturbi di natura psicologica e a ritrovare  l'armonia perduta.

Fin dall'antichità lo sciamano, il sacerdote – medico della comunità, sapeva del grandissimo  potere  della musica sulla nostra parte irrazionale e che  la vita dell'universo è dominata dal ritmo e dall'armonia e utilizzava "sapientemente" la funzione terapeutica dei suoni e dei ritmi.

Il laboratorio danza movimento – approccio alla danza del ventre rientra nell'ambito del progetto di musicoterapia e delle tecniche della fisiodanza terapia.

I suoni e i ritmi,  nonchè  i colori utilizzati dalle danzatrici nei loro vestiti, la possibilità di diventare consapevole di singole parti del proprio corpo, di controllarle e dominarle, rende "la danza del ventre" un allenamento totale per il corpo, la mente e lo spirito.

La danza del ventre è al tempo stesso  attività fisica e meditazione.

Consente di  aprire dei canali di comunicazione con il nostro  mondo interno, risvegliando le energie femminili profonde, lasciando spazio alle emozioni, permettendo la riscoperta di se stessi.

La danza del ventre è un'arte profondamente femminile, che nasce come danza delle donne per le donne.

La danza del ventre, infatti, è una danza che si ricollega  ad antichi culti religiosi legati alla madre terra che propiziavamo e celebravano la fertilità nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia, una danza quindi associata alla femminilità-fertilità e non vissuta esclusivamente come sensualità.

Nella nostra società dove prevale il vissuto dell'uomo  come sinonimo d'universale umano, dove vengono dettati dai media i canoni su come dovrebbe apparire  il corpo della donna (sempre e comunque bello e seducente) spesso la donna ha difficoltà a sentirsi "adeguata".

Grazie a questa danza di origini millenarie, la donna attraverso i movimenti e la consapevolezza del respiro  trova un aiuto per centrarsi su se stessa, favorendo lo sviluppo di uno specchio interiore attraverso l'ascolto delle sensazioni del corpo e dei desideri, centrandosi sui punti di forza e non sulle "mancanze".

A livello corporeo la danza aumenta la flessibilità e la tonicità della muscolatura dorsale, del seno delle spalle e delle braccia, del bacino tanto da essere raccomandata per il trattamento dei dolori  cervicali, lombari delle scoliosi, lordosi e cifosi; migliora l'agilità delle articolazioni e sembra ritardare l'osteoporosi.

Il fulcro della danza è il ventre: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellando la linea e giovando agli organi interni.

I movimenti di contrazione e rilassamento del ventre creano armonia tra l'ispirazione e l'espirazione, rendendo impossibile, in pratica trattenere il respiro, che significa inibire le sensazioni, non esprimere le emozioni.

Numerosi sono i benefici per il corpo e per la mente:

-                     a livello fisico si verifica un miglioramento della circolazione sanguigna, del transito intestinale, dei dolori mestruali e di quelli della colonna vertebrale, sia a livello lombare che cervicale;

-                      livello psicologico la danza del ventre aiuta a rilasciare le tensioni, a diminuire lo stress, a scoprire le risorse e le potenzialità espressive del movimento del corpo, ad acquisirne  una maggiore consapevolezza e a sviluppare un senso di rinascita e riscoperta della femminilità.

Aiuta la donna a non avere fretta, a coltivare la calma di movimenti, ad avere uno spazio dove potersi esprimere liberamente abbandonando ogni giudizio o condizionamento.

Attraverso questa danza la donna trova uno spazio molto speciale dove liberarsi dalle tensioni, rilassarsi e ridere, aprendosi  alla vita, in un percorso piacevole e gioioso.

Attraverso di essa si impara a conoscere e a muovere con armonia ogni singola parte del proprio corpo favorendo la scomparsa di quelle rigidità fisiche ed emotive che si generano nel corso della vita.

 

"  La Dea ci sostiene dentro la danza  a spirale della Vita.

Lei indirizza i venti, le energie volteggianti

che vincolano l'esistenza al movimento eterno.

Attraverso la danza insegna ai suoi figli

movimento  e cambiamento"

                                                                        (Merlin Stone)

 

Per informazioni:

Paola             cell. 3386241237

Zefferino       cell. 3495005101   

e-mail            stellaalpinaonlus@gmail.com              

sito                 www.stellaalpinaonlus.it 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl