LA REPUBBLICA - LE VIGNETTE DI VAURO E LE BATTUTE DEL CAVALIERE. CORRADO AUGIAS COMMENTA UNA LETTERA DI GIOVANNI PANUNZIO.

LA REPUBBLICA, MARTEDI' 21 APRILE 2009 - CORRADO AUGIAS LE VIGNETTE DI VAURO E LE BATTUTE DEL CAVALIERE Gentile Augias, ai cattolici indignati per le vignette di Vauro ad "Annozero" ricordo alcune perle di Berlusconi.

21/apr/2009 20.47.32 antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LA REPUBBLICA, MARTEDI' 21 APRILE 2009 - CORRADO AUGIAS



LE VIGNETTE DI

VAURO E LE BATTUTE DEL CAVALIERE

Gentile Augias, ai cattolici indignati

per le vignette di Vauro ad ''Annozero'' ricordo alcune perle di

Berlusconi. ''Chi e' scelto dalla gente e' come unto dal Signore''.

''Voi dovete diventare dei missionari, anzi degli apostoli, vi

spieghero' il Vangelo di Forza Italia, il Vangelo secondo Silvio''.

''Io sono il Gesu' Cristo della politica, una vittima, paziente,

sopporto tutto, mi sacrifico per tutti''. ''Per don Giussani ero l'uomo

della provvidenza''. ''Non ho mai registrato tanto entusiasmo nei miei

confronti negli ultimi 14 anni, al punto che mi sono venute le

stigmate''. ''Allontana da me questo calice''. ''La croce che dovro'

portare non e' mai stata cosi' pesante''. Se le stesse affermazioni

fossero state fatte da un cabarettista, un cantante, quanti cattolici

sarebbero balzati sulla sedia? Quanti editori le avrebbero censurate?

Quanti giornalisti bigotti avrebbero sfoderato articoli di fuoco? Gesu'

diceva: ''Non gettate le vostre perle davanti a porci, perche' non le

calpestino con le loro zampe... Rendete a Cesare quel che e' di Cesare,

a Dio quel che e' di Dio''. E di Dio e' il Vangelo, che gli puo' essere

restituito solo mettendolo in pratica: fare giustizia ai poveri e ad

ogni uomo; promuovere l'eguaglianza; trasformare gli arsenali in

strumenti di pace. Giovanni Panunzio panunzio@email.it



IL COMMENTO DI

CORRADO AUGIAS

Ho letto con curiosita' la piccola antologia di frasi

blandamente blasfeme che il prof Panunzio, insegnante di religione, ci

ricorda. Mi ha aiutato a riflettere sull'indignazione suscitata da

alcune vignette di Vauro (che per la cronaca a me non piacciono).

Invettive, indici puntati, esortazioni a prendere esemplari

provvedimenti. Ricordo anch'io alcune barzellette e battute raccontate

dal presidente del Consiglio. Ricordo per esempio: ''Ai malati di Aids

si devono consigliare le sabbiature calde al mare. Come mai, fanno

veramente bene? No, non fanno niente ma cosi' si abituano a stare sotto

terra''. Altra storiella, raccontata imitando la voce di un soldato

tedesco in un campo di sterminio: ''Per voi ho una buona notizia e una

meno buona. Quella buona e' che meta' di voi saranno trasferiti in un

altro campo. Quando tutti gridano evviva, e chiedono quale sia la

notizia cattiva, aggiunge: ''quella meno buona e' che la parte di voi

che sara' trasferita e' quella che va da qui in giu'' e nel dire questo

indica dalla cintola in giu'. Al comizio di chiusura della campagna

elettorale in Sardegna, esaltato dal sentore di vittoria ha detto: ''La

sinistra mi paragona a quel dittatore argentino che caricava gli

oppositori su un aereo, apriva gli sportelli lanciava un pallone e

diceva; andate a giocare che e' una bella giornata. Fa ridere ma e'

drammatico''. Li' e' la tragedia: un uomo di quell'eta' pensa che certe

scempiaggini possano davvero far ridere.





Su Tiscali Photo c'è la Promozione di Primavera. Stampa le tue foto nei formati 13x17 o 13x19 a soli 0,11 euro







http://photo.tiscali.it





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl